Home / Calcio dilettanti / I dilettanti partono da 'RiprendiAMO il CALCIO in Sicurezza'

I dilettanti partono da 'RiprendiAMO il CALCIO in Sicurezza'

A Palmanova il Consiglio Regionale della Lega Nazionale, in concomitanza con il termine delle iscrizioni per le società che parteciperanno ai campionati di Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda categoria

I dilettanti partono da 'RiprendiAMO il CALCIO in Sicurezza'

Si è svolto a Palmanova il Consiglio Regionale della Lega Nazionale Dilettanti, proprio in concomitanza con il termine delle iscrizioni per le società aventi diritto a partecipare ai campionati di Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda categoria. Presenti il presidente Ermes Canciani, il Vice presidente Claudio Canzian, la Vice presidente Vicario Flavia Danelutti, i consiglieri Gabriele Pecile, Gastone Giacuzzo, Massimiliano Pali oltre al professore Giovanni Messina presidente del Settore Giovanile e Scolastico e all’Avvocato Dante Cudicio presidente regionale dell’Associazione Italiana Allenatori.
“l protocollo del governatore Fedriga ha fatto da apripista a quello che è poi è stato emanato della Federcalcio - ha detto il presidente Ermes Canciani -. Il presidente della regione Friuli Venezia Giulia ha permesso lo svolgimento della attività sportive di contatto e l’ingresso del pubblico all’interno degli impianti. Nel protocollo emanato dalla FIGC i punti salienti sono quelli riguardanti la misurazione della febbre agli atleti, la compilazione della scheda anamnestica e il registro delle presenze – allenamenti compresi – da conservare per 14 giorni. Partirà ora il progetto “RiprendiAMO il CALCIO in Sicurezza”, pensato per le società e teso ad avviare una campagna conoscitiva in relazione all’emergenza sanitaria COVID-19. Andremo, poi, a organizzare una riunione con l’esperto Stefano Rismondi dell’Università di Trieste, il dottor Alessandro Scian medico del Settore Giovanile e Scolastico, i cinque delegati provinciali e i consiglieri regionali per individuare e divulgare il “modus operandi” insieme alle società.

Inizio attività
Confermate, nei campionati per cui si sono già chiuse le iscrizioni, le date di inizio dell’attività già ufficializzate sul Comunicato: la coppa Italia di Eccellenza partirà sabato 12 settembre, la coppa Italia di Promozione e la coppa Regione di Prima e Seconda categoria il 13 settembre. La settimana successiva sarà ancora week-end di coppe (Eccellenza sabato 19 le restanti domenica 20). La coppa Italia di Eccellenza vedrà le 20 squadre partecipanti suddivise in 5 gironi da 4 compagini cadauno, con le vincenti dei gironi che accederanno alle semifinali. I campionati dall’Eccellenza alla Seconda categoria prenderanno il via domenica 27 settembre.

Iscrizioni
Chiuse ieri, 13 agosto, le iscrizioni per i campionati dall’Eccellenza alla Seconda categoria. Per la Terza categoria, Amatori e Settore Giovanile le iscrizioni si chiuderanno il giorno 20 agosto. Due le squadre che non hanno presentato domanda di iscrizione: il Valeriano Pinzano (1^ categoria) e l’Atletico Grifone (2^ categoria). Le restanti società, dall’Eccellenza alla Seconda categoria, hanno confermato la loro iscrizione. Al momento sono 7 le nuove squadre che hanno già presentato la domanda di iscrizione, con i termini ancora aperti – come detto – fino al 20.

Coppa dono
Confermato il rapporto di collaborazione con l’Associazione Friulana Donatori Sangue. Anche nella prossima stagione verrà istituita la “Coppa Dono”: le 10 squadre che, a fine anno, avranno effettuato il maggior numero di donazioni rieveranno un premio da 500€ l’uno.

Calcio a 5
Sono 11 squadre le iscritte al campionato di serie C: alle confermate (Clark Udine, Futsal Udine, Manzano, Porcia e Tarcento) rispetto alla scorsa stagione si aggiungono Aquileia, Atletico Pasian di Prato, Araba Felice Pordenone, Futsal Trieste, Hemptagon Udine e New Team Lignano. Se, a queste, si uniscono le 5 (Maniago, Pordenone, Prata, Palmanova e Udine City) che prenderanno parte al campionato di serie B appare chiara la crescita del movimento futsal in regione.

Proposta
C’è la volontà – da parte del Comitato Regionale – di acquistare, esclusivamente attraverso alcune sponsorizzazioni, un mezzo da destinare alle rappresentative. L’idea è quella di acquistare un mezzo promiscuo in grado di trasportare sia i ragazzi delle selezioni che il materiale a loro necessario.
“Ritengo opportuno ampliare l’attività del calcio a 5 anche al settore giovanile – ha spiegato Giovanni Messina, presidente del Settore Giovanile e Scolastico -, per cui presto vorrei un incontro con il responsabile regionale di questa disciplina. Vorrei, inoltre, fossero individuati dei periodo specifici per i tornei del Settore Giovanile e Scolastico in maniera da non sovrapporre le attività”.
“Abbiamo in piedi diversi corsi, partendo dalla conclusione di quello “Uefa B” di Tolmezzo – ha aggiunto Dante Cudicio, presidente Associazione Italiana Allenatori del Friuli Venezia Giulia -: ripartirà il 21 settembre per chiudersi 3 settimane dopo. Si concluderà anche il corso “Uefa C” per i primi 60 iscritti, con l’esame finale in programma il 12 settembre. Due giorni dopo, il 14, inizierà il corso “Uefa B” per i 115 aspirati allenatori aventi titolo per graduatoria: si terrà a San Vito di Fagagna presso la struttura della società Diana”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori