Home / Calcio dilettanti / Monfalcone, nuova tribuna al campo di via Boito

Monfalcone, nuova tribuna al campo di via Boito

La Regione ha stanziato 800mila euro per la progettazione e la realizzazione dei nuovi spalti

Monfalcone, nuova tribuna al campo di via Boito

I tifosi e gli appassionati che seguono le squadre dell’Ufm Monfalcone potranno contare su una nuova tribuna al campo sportivo di via Boito per assistere alle partite. La Regione ha infatti stanziato nella Legge di stabilità 800mila euro per la progettazione e la realizzazione di un nuovo manufatto, che sarà costruito al posto di quello risultato non più sicuro ascoltando i diretti interessati, in modo da soddisfare tutte le concrete esigenze.

Nel frattempo i frequentatori dell’impianto non dovranno temere il freddo per il prosieguo della stagione, in quanto il Comune provvederà al posizionamento di una copertura sulla tribuna metallica di nord ovest e alla predisposizione di una tensostruttura per seguire gli incontri al riparo.

“Ringrazio la Regione che si è dimostrata ancora una volta sensibile. Con questo stanziamento di 800mila euro ci consentirà di far fronte a un’emergenza emersa circa quattro mesi fa, quando una verifica statica ha rivelato che la tribuna e la sua copertura erano in condizioni pregiudizievoli per la sicurezza”, spiega il sindaco Anna Maria Cisint. Il nuovo manufatto sarà, quindi, costruito tenendo conto della voce e dell’opinione di chi usa il campo sportivo quotidianamente: “Oltre al Comune, avranno voce in capitolo nella scelta delle caratteristiche della nuova tribuna la società sportiva e il Coni, perchè vogliamo sia realizzata nel migliore dei modi. Vorremmo una struttura in grado di accogliere sotto le tribune anche spogliatoi e ambienti per le riunioni o attività sportive”.

La demolizione sarà eseguita entro il mese di gennaio. Intanto tifosi e supporter potranno usare la tribuna metallica sul lato nord ovest, adeguatamente coperta dal Comune, e dall’inizio della prossima settimana beneficeranno anche della tensostruttura che permetterà di godersi stando al riparo quanto offerto dal chiosco.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Tendenze

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori