Home / Cronaca / A Pordenone cominciano i lavori in via Galilei

A Pordenone cominciano i lavori in via Galilei

La prossima settimana partono i lavori per posare ex novo le fognature, sostituire la rete dell’acquedotto, sistemare la strada e realizzare una ciclabile

A Pordenone cominciano i lavori in via Galilei

Nei prossimi giorni comincerà la sistemazione di via Galileo Galilei, ordinata dal Comune di Pordenone. Per consentire i lavori verrà introdotto il senso unico verso via San Valentino, i parcheggi lungo la strada verranno temporaneamente soppressi, mentre quelli davanti ai palazzi viola rimarranno disponibili. La riqualificazione durerà fino alla fine dell’anno, salvo imprevisti e maltempo. Chi proviene da Pordenone lungo via San Valentino dovrà deviare su via Baracca per raggiungere Torre e Cordenons. A fare il punto sui cantieri è stata l’assessore Cristina Amirante in riunione nei giorni scorsi con tecnici, funzionari e ditte esecutrici dei lavori.
VIA GALILEI - "Anche in via Galilei come nel resto del quartiere – spiega Amirante - realizziamo fognature prima inesistenti e sostituiamo la rete dell’acquedotto che risale agli anni ’70 ed è a rischio rottura. L’ampiezza di via Galilei ci permette di costruire anche una ciclabile che sarà tassello essenziale di collegamento tra la passerella ciclopedonale sulla Pontebbanan (di prossima apertura, ndr) e la nuova ciclabile che realizzeremo sull’asse via San Valentino e via Piave. La ciclabile di via Galilei sarà separata dalla strada da elementi di verde". La pista toglierà alcuni parcheggi su strada, ma ne resterà un numero sufficiente per la zona.
VIA SAN VALENTINO E TORRE - Il cantiere di via Galilei fa parte della grande riqualificazione di Torre su cui il Comune investe oltre 10 milioni. Al momento proseguono i lavori infrastrutturali su via Piave e via Nazario Sauro. In via San Valentino, invece, è cominciata la fase due, quella della riqualificazione della strada. In questo momento, in particolare, è in corso la demolizione dei vecchi marciapiedi, che verranno realizzati ex novo, e contemporaneamente si posa la fibra ottica e le basi per la nuova illuminazione. Il piano generale di sistemazione del quartiere prevede, come noto, opere per fognature, acquedotto e acque meteoriche, rifacimento di strade e marciapiedi, ciclabili, illuminazione pubblica, fibra ottica per le connessioni online veloci. L’obiettivo è favorire la sicurezza e la mobilità di residenti, pedoni e ciclisti e agevolare gli spostamenti a piedi e in biciletta all’interno del quartiere, oggi complicati. A tal fine verranno create tre zone 30. La prima comprende via Galilei, le vie Zara e Fermi e il primo tratto di via Stradelle. La seconda le vie Sauro, Borgo casoni e il secondo tratto di via Stradelle. La terza le vie Carnaro, Generale Cantore, Baracca, Fontane e Calvi. Le zone 30 saranno caratterizzate da nuovi asfalti, anche colorati, arredi urbani, segnaletiche e luci e, appunto, percorsi ciclabili e marciapiedi.
PIAZZA DELLA MOTTA E DINTORNI - Nei prossimi giorni cominciano i lavori di pavimentazione di vicolo del Molino e poi, nei giorni ancora successivi, di piazza della Motta. Prosegue anche la trasformazione dell’ex biblioteca in casa della musica che sarà pronta la prossima primavera. In piazza Pescheria, prima di posare la pavimentazione e la nuova fontana, è necessario concludere alcune opere per risolvere interferenze impreviste con i sottoservizi. In via Roma e piazzale Giustiniano dovrebbero concludersi nel giro di due o tre settimane i lavori per le nuove fognature, dopo di che comincerà la sistemazione stradale, con particolare attenzione all’abbattimento delle barriere architettoniche.
VIALE MARCONI E PIAZZA DUCA D’AOSTA - In viale Marconi sono state ultimate le nuove reti per l’acquedotto e le acque nere, mentre inizieranno a breve le lavorazioni per la raccolta delle acque meteoriche. Su un lato della strada è in corso la posa delle nuove cordonate. Nelle prime due settimane di novembre si passerà alla sistemazione dell’angolo tra viale Marconi e piazza Duca d’Aosta, dove c’è il bar. Per ora la viabilità rimane così com’è, ma da inizio novembre dovrebbe allargarsi la corsia di passaggio lungo viale Marconi. Prima di Natale, infine, sarà eseguita l’asfaltatura della piazza e saranno piantati nuovi alberi e elementi di verde urbano.
VIE DE PAOLI E BEATO ODORICO - Anche in via De Paoli, dopo la sistemazione di acquedotto e fognature, i lavori stanno interessando il rifacimento dei marciapiedi. Stesso discorso per via Beato Odorico dove, davanti la pasticceria, è in corso la ricostruzione del marciapiede (si concluderà a giorni), che sarà in porfido. Qui le auto non saranno più costrette a salire sul marciapiede per parcheggiare e, soprattutto, vengono eliminate le barriere architettoniche.

0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori