Home / Cronaca / Allarme sulla Ferrata del Diavolo al calar del buio

Allarme sulla Ferrata del Diavolo al calar del buio

Alcuni cittadini hanno visto delle luci sulla montagna, tra Villa Santina e Lauco

Allarme sulla Ferrata del Diavolo al calar del buio

Alle 19 è iniziato un intervento dei Vigili del Fuoco, partito come un soccorso persona, sulla parete sud della Ferrata del Diavolo di Villa Santina, aperte recentemente e meta di moltissimi appassionati, che parte dal comune di Villa Santina e attraversa tutta la parete per circa 300 metri di dislivello fino ad arrivare sull'Altopiano dell'abitato di Lauco.

Delle persone hanno visto una luce a circa metà parete più o meno all'altezza di quello che viene detto il ponte tibetano, che porta in un belvedere dal quale può vedere il paese oppure la cascata quando si forma. Molti cittadini della zona erano quindi erano convinti che ci fosse una persona difficoltà. I Vigili del Fuoco sono stati chiamati subito per vedere se fosse realmente così.

Sul posto il Distaccamento di Tolmezzo e le squadre Saf di Udine che sono intervenute e che sono salite per circa 150 metri fino all'altezza del ponte.

Non hanno trovato nessuno: è stato un falso allarme perché qualcuno ha pensato di mettere lì un faro, non si sa bene per quale motivo. Questo ha indotto molti a pensare che ci potesse essere una persona in difficoltà.

L'intervento si è concluso intorno alle 21 con la collaborazione anche della Guardia di Finanza di Tolmezzo del Sagf.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori