Home / Cronaca / Disabilità, quattro storie di persone davvero 'speciali'

Disabilità, quattro storie di persone davvero 'speciali'

Abbiamo raccolto le testimonianze di alcuni friulani che si sono rialzati dopo che la vita li ha gettati a terra

Disabilità, quattro storie di persone davvero 'speciali'

Disabili sarete voi! Abbiamo raccolto le storie di alcuni friulani che si sono rialzati dopo che la vita li ha gettati a terra e che, nonostante o a causa della loro disabilità, non vogliono "essere considerati eccezionali”, ma persone comuni come gli altri.

Abbiamo deciso di raccontare l’eccezionalità di essere normali pur vivendo la disabilità, come racconta a Valentina Viviani William Del Negro, friulano di 43 anni, affetto da nanismo diastrofico. Non mancano gli sportivi vip, divenuti esempi nazionali di forza, coraggio e determinazione, come Alex Zanardi e Bebe Vio, che hanno fatto del loro problema un’arma vincente. Come loro tante persone comuni affrontano la disabilità quotidianamente e con loro gli amici e familiari.

C'è chi con la disabilità ha dovuto imparare a fare i conti dopo un incidente sul lavoro, come Sergio Cechet che a Ivan Bianchi confessa il suo sogno e la passione per lo sport. Dopo l’incidente, confessa Omar Ciutto a Valentina Viviani, ricominciare è possibile, come testimonia la sua storia: da vent'anni su una carrozzina è diventato un maratoneta che ha partecipato a numerose gare in tutta Europa.

Infine, Marco Baldanello racconta a Valentina Viviani delle sue paure, dell'arroganza degli altri, dei dolori fisici e dei continui interventi che deve subire, e della paura di far soffrire il figlio. Per questo, spiega "voglio vivere in maniera più normale possibile".

Articoli correlati
0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori