Home / Cronaca / Gorizia solidale, già raccolti 20mila euro

Gorizia solidale, già raccolti 20mila euro

Tante donazioni sul conto corrente del Comune a sostegno delle persone messe in difficoltà dall'emergenza

Gorizia solidale, già raccolti 20mila euro

"Non solo a Gorizia, ma in tutto l'Isontino il virus sembra essersi bloccato", commenta il sindaco Rodolfo Ziberna nel suo consueto aggiornamento. "Anche oggi i dati sono davvero buoni. Nessun aumento di casi positivi, che a Gorizia rimangono 35, sono cresciuti, anche se solo di un'unità, i guariti, adesso sono 14 mentre sono scese a 36 le persone in quarantena".

"Sono davvero felice, ma non dobbiamo cantare vittoria. In altre aree della regione e nel resto d'Italia i dati si stanno stabilizzando ma ancora troppo lentamente e questo significa che non è finita. Quindi, niente facili entusiasmi né fantasiose ore di libertà 'perché ce le siamo meritate'. Non si esce di casa se non per necessità. So di chiedere tanto ma ricordiamoci sempre che mettiamo a rischio non solo le nostre vite ma anche quelle dei nostri cari. E non esistono giustificazioni", prosegue Ziberna.

"E veniamo al grande cuore della nostra gente. Non solo stiamo registrando una raccolta straordinaria di generi di prima necessità e numerose iniziative, anche private, per aiutare chi ha problemi di sopravvivenza ma anche le offerte sul conto corrente attivato in collaborazione con il Comitato di Gorizia della Croce Rossa cominciano a essere consistenti e si aggirano sui 20 mila euro. Questi soldi saranno erogati come contributi, sempre nella massima trasparenza, per chi ha problemi a pagare bollette, affitto (se non già bloccati) e altre spese a carattere non alimentare a causa del Coronavirus. Deve essere chiaro, come per gli altri aiuti, questi fondi saranno riservati esclusivamente a chi ha visto la propria vita sconvolta dall'epidemia, non a chi già utilizza aiuti tipo reddito di cittadinanza o assistenziali. Sto pensando a chi ha dovuto chiudere il negozio o a chi si è ritrovato a perdere il lavoro e a chi è in cassa integrazione ma non è ancora arrivata. I criteri per chiedere il contributo li renderemo noti la prossima settimana. Intanto pubblico nuovamente l'Iban per effettuare le donazioni. IT 15 E 053 3612 4000 00035508736".

"Concludo informandovi che è in distribuzione (lo trovate in allegato) il nuovo dépliant con informazioni utili per affrontare i problemi che il Coronavirus ci ha portato. Visto che in futuro ne manderemo altri, vi invito a farmi sapere se ci sono altre tipologie di informazioni che vi farebbe piacere ricevere. Lo sapete vero che vi voglio bene? Vi abbraccio con ancora più forza", conclude Ziberna.

0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori