Home / Cronaca / Lignano, tempo di bilanci per Pentecoste

Lignano, tempo di bilanci per Pentecoste

Complessivamente, l'orda di giovani, sopratutto austriaci, è stata contenuta dalle forze dell'ordine. Ecco come è andata

Lignano, tempo di bilanci per Pentecoste

E’ terminato senza particolari criticità di ordine e sicurezza pubblica il weekend della Pentecoste che, come ogni anno, ha visto migliaia di turisti, sopratutto austriaci, invadere Lignano Sabbiadoro. A partire da giovedì 6 giugno, in occasione dei primi arrivi, e fino a ieri, il Questore di Udine ha disposto straordinari servizi di ordine e sicurezza pubblica per evitare, soprattutto nelle ore serali e notturne, che i festeggiamenti sfociassero in atti d'intemperanza e vandalismo.

I servizi, coordinati da personale della Questura udinese, sono sati svolti da agenti della Polizia di Stato e del Reparto Prevenzione Crimine Veneto, da militari dell’Arma de Carabinieri e da agenti della Polizia Locale di Lignano Sabbiadoro.

Da segnalare due ragazzi austriaci denunciati per ricettazione di due lettini rubati da un ufficio spiaggia. Una giovane coppia di Salisburgo, invece, è stata denunciata per resistenza a pubblico ufficiale: gli agenti erano intervenuti per interrompere atti osceni sulla pubblica via in pieno pomeriggio. Nei confronti dei quattro è stato emesso anche il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno a Lignano rispettivamente per due anni per i primi due turisti e per tre anni per la coppia.

15, invece, i giovani austriaci (l’età media è di 22 anni) sanzionati per ubriachezza molesta, con multa di 102 euro. 12 contravvenzioni al Codice della strada per sosta vietata e un conducente denunciato per guida in stato di ebbrezza. Controlli anche ai gestori di pubblici esercizi e venditori ambulanti: una decina le sanzioni per violazione del divieto di somministrazione di alcolici in vetro e lattine o per violazione dei limiti orari previsti per concerti ed emissioni sonore. 15, invece, i sequestri di braccialetti, souvenirs e oggetti vari a carico di venditori ambulanti africani.

Diversi anche gli interventi garantiti su strada dal personale sanitario, quasi esclusivamente per giovani colti da malore a seguito dell’eccessivo consumo di alcolici. Da ultimo ieri pomeriggio sono sati effettuati controlli mirati ai conducenti in occasione del rientro in Austria, che si è svolto senza criticità o code.

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori