Home / Cronaca / Maltempo, alberi abbattuti, frane e grandine in Friuli

Maltempo, alberi abbattuti, frane e grandine in Friuli

Disagi lungo l'ex provinciale del Cornappo tra Nimis e Taipana, a Tarcento e nella zona di Cividale

Maltempo, alberi abbattuti, frane e grandine in Friuli

Il maltempo, nel pomeriggio, ha causato diverse piccole frane lungo l'ex provinciale del Cornappo, tra Nimis e Taipana. L'arteria è rimasta paralizzata. Il temporale si è presentato improvvisamente. Diverse vetture in transito sono rimaste bloccate tra un albero caduto e l'altro, occupando tutta la carreggiata. Nessuna persona, fortunatamente, è rimasta ferita e nessuna auto è stata colpita dalle piante.

Sul posto sono intervenuti immediatamente i Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza del tratto stradale e la rimozione dei tronchi. A fattivo supporto la Squadra Comunale di Protezione Civile di Taipana e il sindaco di Alan Cecutti.

Non è mancata la grandine. Caduta alberi anche a Tarcento e nella zona di Cividale. A supporto, per le operazioni di messa in sicurezza della viabilità, anche i Vigili del Fuoco Volontari di San Daniele del Friuli.

Il maltempo ha causato numerosi problemi nella pregiata zona del Ramandolo, a Nimis, e vasti allagamenti nella Bassa Friulana, in particolare nelle campagne di Latisana, per le colture di frutta. Nella Bassa numerose le segnalazioni per fossati danneggiati, cantine allagate, vento forte e pioggia 'a secchiate'.

Gli agricoltori sono preoccupati per il perdurare di questi fenomeni meteo avversi e violenti, sempre più frequenti e improvvisi. Domani saranno valutati i danni.

SITUAZIONE. Un fronte freddo ha interessato la regione nel pomeriggio, alimentato da un moderato vento da sud sulla costa. Le prime celle temporalesche si sono formate sulle Prealpi Carniche e sulla pedemontana trevigiana e, spostandosi successivamente verso est-sudest, hanno attraversato la regione portando forti raffiche di vento, piogge localmente intense e grandine. Sono state registrate raffiche fino a 22.5 m/s a Lignano e 19.3 m/s a Palazzolo; le piogge orarie più significative si sono registrate a Gorgo di Latisana (67.8 mm) e Alesso (44.9 mm).

EVOLUZIONE. Il fronte ha ormai lasciato la regione entrando in Slovenia. Qualche debole e locale pioggia residua sarà tuttavia ancora possibile nelle prossime ore fino in tarda serata. Poi il tempo sarà più stabile.

EFFETTI AL SUOLO. Segnalati caduta alberi nei comuni di San Leonardo, Attimis, San Pietro al Natisone, Taipana, Tarcento, Magnano in Riviera, Pasiano di Pordenone, Cordovado, Latisana e allagamenti in comune di Rivignano-Teor. Le squadre comunali dei volontari di protezione civile hanno effettuato monitoraggio del territorio nei comuni di Brugnera, Azzano Decimo, Varmo e Nimis.

I principali fiumi e torrenti sono sotto i livelli di guardia.

0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori