Home / Cronaca / Quarta vittima alla Fraternità sacerdotale di via Ellero a Udine

Quarta vittima alla Fraternità sacerdotale di via Ellero a Udine

Si è spento monsignor Efrem Tomasini. Anche lui era stato contagiato dal Covid

Quarta vittima alla Fraternità sacerdotale di via Ellero a Udine

Un nuovo lutto ha colpito la Chiesa udinese: nella notte, è mancato monsignor Efrem Tomasini.

Nato nel 1926 a Villanova di San Daniele, fu ordinato sacerdote nel 1950. Fu insegnante in seminario e vicario parrocchiale a Fagagna, Villalta e Pasian di Prato prima d'iniziare un lungo ministero nella Parrocchia di Martignacco, che ha guidato per quasi 60 anni.

Monsignor Tomasini si era ritirato da qualche anno nella Fraternità sacerdotale di via Ellero a Udine, dove purtroppo si è sviluppato un focolaio di Coronavirus. Il suo è il quarto decesso che si registra, in seguito alle complicanze legate al Covid-19, nella struttura, dopo la morte, nei giorni scorsi, di monsignor Elia Piu, don Elio Nicli e don Giovanni Ribis.

L'Arcivescovo monsignor Andrea Bruno Mazzocato già nei giorni scorsi aveva rivolto un accorato appello alla preghiera per gli ospiti della Fraternità sacerdotale, informando che "altri confratelli sono in condizioni fisiche molto precarie perché, nonostante tutte le precauzioni, sono stati ugualmente colpiti dal contagio".

0 Commenti

Cultura

Economia

Sport news

Politica

Il Friuli

Business

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori