Home / Cronaca / Rissa a Pordenone, indagati cinque giovanissimi

Rissa a Pordenone, indagati cinque giovanissimi

Ieri sera tra via Garibaldi e piazza Cavour una lite è degenerata, con scambio di pugni e l’uso di un coccio di bottiglia

Rissa a Pordenone, indagati cinque giovanissimi

Una lite, poi diventata rissa, è scoppiata nella serata di martedì 25 febbraio a Pordenone, in centro, tra via Garibaldi e piazza Cavour. Protagonisti alcuni ragazzi minorenni o poco più che maggiorenni che di fronte al supermercato “Pam” e il retrostante parcheggio sono venuti alle mani scappando poi anche verso largo San Giorgio.

Sul posto sono interventi gli agenti della Questura di Pordenone, con la squadra Volante che ha rintracciato i giovani e li ha identificati. Si tratta di cinque ragazzi, residenti nel Pordenonese, quattro italiani e uno straniero, tutti deferiti in stato di libertà per rissa aggravata e segnalati rispettivamente alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Trieste e alla Procura di Pordenone.

Dalla prime indagini risulta che il gruppo - composto da tre minorenni di 15, 16 e 17 anni e un 19enne - dopo aver incrociato un altro ragazzo di 19 anni, ha dato vita a un alterco verbale per futili motivi. I giovani si conoscevano e dalla parole sono passati presto ai fatti, con scambio di pugni e l’utilizzo di un coccio di bottiglia; uno dei partecipanti ha riportato un lieve taglio, medicato al pronto soccorso di Pordenone e giudicato guaribile in cinque giorni. Del gruppo faceva parte anche una ragazza neo-maggiorenne che si è sentita male assistendo alla scenda, ma si è ripresa poco dopo ed è stata portata in ospedale solo per accertamenti.

I ragazzi identificati sono stati portati in Questura dove è risultato che, nonostante la giovane età, fossero tutti gravati a vario titolo per reati contro il patrimonio e la persona.

0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori