Home / Cronaca / Scuole e cimiteri: cantieri aperti a Fiume Veneto

Scuole e cimiteri: cantieri aperti a Fiume Veneto

Nel mese di settembre inizieranno i lavori di rifacimento della piastra polivalente accanto al palazzetto dello sport

Scuole e cimiteri: cantieri aperti a Fiume Veneto

Dopo gli interventi e le manutenzioni straordinarie sulla viabilità, anche gli iter per le altre opere pubbliche a Fiume Veneto non si sono fermati nel mese di agosto.

“Il blocco imposto alle procedure amministrative a causa del COVID-19 – dichiara il vicesindaco Roberto Corai - ha ostacolato non poco l’avanzamento degli iter burocratici delle tante opere pubbliche programmate per il 2020 nel comune di Fiume Veneto. Attraverso un buon lavoro di pianificazione insieme agli uffici, siamo riusciti a far procedere speditamente quanto serve per l’avvio dei primi cantieri, oltre agli interventi sulle strade comunali.

Sono già avviati nei giorni scorsi i lavori per l’ampliamento del cimitero di Praturlone, mentre quelli per il camposanto di Fiume Veneto inizieranno subito dopo ferragosto. All’atto del nostro insediamento, i cimiteri sono stati un punto dolente tra le urgenze del patrimonio, per entrambi i posti erano in via di esaurimento senza che fosse prevista alcuna programmazione annuale. Nel triennio 2019-2021 il comune investirà quasi 1 milione di euro per ampliare le aree e realizzare nuovi loculi, necessari a farci uscire dall’emergenza attuale.

Nel mese di settembre inizieranno i lavori di rifacimento della piastra polivalente accanto al palazzetto dello sport, il cui incarico è già stato affidato alla ditta aggiudicataria.

Già in corso d’opera - salvo imprevisti la conclusione è prevista in tempo per l’avvio dell’anno scolastico - i lavori di efficientamento energetico della scuola elementare di Cimpello, attraverso la sostituzione degli infissi, mentre dal 16 settembre si potrà procedere con il primo lotto dell’adeguamento sismico delle scuole medie. Questi lavori interesseranno la palestra, l’unica parte dell’edificio che verrà recuperata al termine della messa in sicurezza del plesso. Va ricordato che, in seguito a diversi approfondimenti grazie ai quali sono emerse le numerose difficoltà tecniche e la non convenienza economica nel procedere al recupero dell’attuale immobile, la giunta comunale ha optato per un progetto generale che prevede la demolizione e ricostruzione di una nuova scuola media, nella quale si prevedono anche la mensa scolastica, da anni ospitata provvisoriamente presso il palazzetto dello sport, e un nuovo auditorium da 280 posti, struttura che la comunità di Fiume Veneto attende da decenni.”

0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori