Home / Cronaca / Treno sbaglia il binario, 'comiche' lungo la cintura di Udine

Treno sbaglia il binario, 'comiche' lungo la cintura di Udine

L'ira dei pendolari che segnalano anche un guasto a Maniago. A farne le spese un centinaio di studenti

Treno sbaglia il binario, 'comiche' lungo la cintura di Udine

Accanto al nuovo rintraccio di migranti lungo i binari della Udine-Trieste, che ha causato ritardi fino a mezzora, questa mattina si è registrato un altro disagio alla circolazione. “Abbiamo assistito alle comiche ferroviarie”, denunciano dal Comitato pendolari Fvg. “Il R6099 Carnia-Udine delle 8.21, giunto a Bivio Vat in perfetto orario, è stato erroneamente instradato sul binario della diretta Vat-Udine anziché lungo la linea di cintura Vat-Udine Parco-Udine. Il convoglio, immediatamente bloccato, ha sostato oltre 10 minuti a Vat, poi è stato fatto leggermente retrocedere e instradato lungo la linea di cintura; proseguendo lentamente ha poi ha raggiunto la stazione di Udine con un ritardo di 12 minuti. A bordo l’imbarazzo dell’incolpevole personale Trenitalia che ha spiegato che il treno è stato instradato sul binario sbagliato”.

“Si tratta – denunciano i pendolari - di un errore imperdonabile da parte di Rfi, causato sicuramente dalla scarsa attenzione dell’operatore e probabilmente dall’abitudine di instradare i treni passeggeri lungo la linea diretta. Da metà settembre infatti cinque treni passeggeri su 30 sono stati deviati lungo la linea di cintura costringendo Rfi a una doppia gestione che, come in questo caso, sta provocando disagi agli utenti e scarsi benefici per gli automobilisti udinesi visto che questo correttivo non risolve il problema dei passaggi a livello”.

“Tra la sosta e il giro turistico in linea di cintura, oggi il treno ha impiegato oltre 20 minuti per percorrere la distanza da Vat alla stazione di Udine. L'errore è doppio visto che una volta sbagliato l'instradamento del treno a Vat, Rfi poteva limitare il disagio facendo semplicemente proseguire il treno lungo la via diretta, riducendo di 15 minuti”.

“Per concludere bene la mattinata, rileviamo che sono stati cancellati e auto-sostituiti a causa di un guasto alla stazione di Maniago i R23833 Maniago/Sacile delle 12.40 e il corrispondente R23838 Sacile-Maniago delle 13.36, creando disagi a oltre un centinaio di studenti”, proseguono i pendolari. “Resta, insomma, il tema della rete colabrodo, che da tempo denunciamo. Sono soprattutto i guasti infrastrutturali che ci preoccupano e un evidente scollamento tra Rfi e Trenitalia: sono infatti troppi gli episodi di guasti e le scelte di circolazione illogiche con una carente informazione a bordo treno e in stazione. E’ evidente che qualcosa nell’organizzazione di FS non sta funzionando e che qualcuno non è all'altezza del ruolo”, concludono i pendolari.

0 Commenti

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori