Home / Economia / 'Il nostro capitale umano' fa tappa a Udine

'Il nostro capitale umano' fa tappa a Udine

La docufiction Rai racconta la storia di riscatto di un lavoratore assunto con contratto di somministrazione da Adhr Group

'Il nostro capitale umano' fa tappa a Udine

L’importanza del lavoro sinergico tra agenzie per il lavoro, associazioni di categoria e aziende - avvalorato dal supporto del quadro giuridico e contrattuale che regola il comporto delle agenzie per il lavoro-, è tornato alla ribalta dal 19 settembre nel programma di Rai Due “Il nostro capitale umano”, per raccontare le buone (e reali) notizie che accadono nel mondo del lavoro, legate a persone che hanno trovato o ri-trovato una professione, così come fiducia in se stessi e riconoscimento, superando situazioni di difficoltà e pregiudizi.

Un vero e proprio viaggio nell'Italia che trova lavoro grazie all’impegno di persone e di diverse realtà che gravitano in questo importante settore, oggi ancora più al centro della qualità e dignità di vita di ognuno per i cambiamenti dovuti all'emergenza sanitaria globale.

La storia, raccontata da Adhr Group, che andrà in onda nelle prossime settimane, è una vera e propria vicenda di ‘riscatto’, di umanità e fiducia, che porta alla luce le capacità di persone, aziende e associazioni di avere valori chiari e forti e di sapere andare oltre ai fatti, mantenendo apertura, umanità e inclusività.

Il protagonista di questa storia (il suo vero nome sarà in chiaro nella puntata Rai, ndr) viene assunto nel 2019 dalla filiale Adhr di Udine, con contratto di somministrazione, per un’azienda friulana, Eme Ursella Spa, che si occupa di realizzare moduli abitativi completi trasportabili nei luoghi dove ve ne sia necessità. Dopo alcuni mesi di lavoro il dipendente viene trattenuto in arresto: il cliente, l’azienda del territorio Eme Ursella Spa, essendo il contratto di somministrazione in scadenza a breve avrebbe tranquillamente potuto attendere la scadenza del contratto.

Invece, sapendo che per questo lavoratore avere un contratto di lavoro in essere sarebbe stata probabilmente l’unica possibilità per avere una vita anche fuori dal carcere, decide di mantenerlo in servizio. Adhr successivamente, in perfetta sintonia con l’azienda, opta per l’assunzione del lavoratore con contratto a tempo indeterminato. Questa decisione ha agevolato il nostro protagonista a uscire dal carcere e a tornare alla sua vita e in azienda, nella quale si è rintegrato perfettamente, lavorando tutt’oggi con impegno e profitto.

Attenzione alle persone, disponibilità al dialogo e volontà a trovare soluzioni, sono i valori che Adhr Group insieme ad Assosomm, Associazione Italiana delle Agenzie per il Lavoro e partner del programma Rai, portano concretamente ogni giorno in campo nel proprio “lavoro per il lavoro”, guidati da un’etica e da un rispetto verso la persona che va oltre il cercare e trovare posti di lavoro ai candidati e risorse alle aziende.

Valorizzare le proprie competenze, conoscenze e abilità portando storie capaci di alimentare fiducia e visione futura sono anche i drive del programma Rai condotto da Metis Di Meo, premiato come programma qualità 2019 per la centralità dei temi trattati e “la capacità di tradurre temi complessi dando spunti di riflessione, favorendo la ricerca del proprio percorso professionale”.

La storia integrale del nostro protagonista, che andrà in onda nelle prossime settimane (consultando il sito Raiplay per il palinsesto esatto), conferma l’importanza di affidarsi nella ricerca di un primo o un nuovo lavoro a realtà serie, professionali e “umane”, non solo per trovare un’occupazione ma anche per orientarsi formarsi, qualificarsi o ri-qualificarsi.

Un esempio positivo e concreto su come domanda e offerta si possano incontrare grazie alle agenzie per il lavoro che, attraverso importanti risorse come i fondi destinati alla formazione e strumenti di welfare e tutela, accompagnano ogni giorno tanti lavoratori verso importanti occasioni per iniziare o r-iniziare una nuova vita partendo dalla sicurezza di avere un lavoro. Tutte le iniziative e le diverse opportunità del Gruppo sono visibili su www.adhr.it.

0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori