Home / Economia / Bancarotta Onda, assolto Agrusti

Bancarotta Onda, assolto Agrusti

La decisione del Tribunale di Pordenone nei confronti degli ex vertici perché ‘il fatto non sussiste’

Bancarotta Onda, assolto Agrusti

Il Tribunale di Pordenone ha assolto, perché ‘il fatto non sussiste’, i tre imputati nel processo Onda bis, ovvero gli ex amministratori di Telecomunicazioni industriali spa Michelangelo Agrusti (neo presidente di Confindustria Alto Adriatico), che era presidente del Cda della società, Giuseppe D’Anna come consigliere delegato e Giorgio Costacurta come socio-amministratore.

La Procura aveva chiesto una condanna a un anno e quattro mesi di reclusione per l'accusa di falso in bilancio, bancarotta e aggravamento del dissesto finanziario dell’azienda. Nel corso dell'udienza che si era tenuta in settembre, il giudice non aveva dato seguito all'ipotesi della Procura secondo cui, nel bilancio del 2010, fossero stati contabilizzati ricavi inesistenti per 7,9 milioni di euro, procedendo il processo soltanto per bancarotta semplice. A gennaio del 2018 Agrusti era già stato assolto dall'accusa di frode fiscale.

"Nessuno mi restituirà dieci anni di sofferenze'', è stato il primo commento di Agrusti alla lettura della sentenza.

0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori