Home / Economia / Coronavirus, serve la cassa integrazione in deroga

Coronavirus, serve la cassa integrazione in deroga

Confcommercio Fvg: "Danno economico gravissimo. Non bastano i decreti"

Coronavirus, serve la cassa integrazione in deroga

Confcommercio Fvg ha partecipato al confronto con la Regione sulla situazione economica conseguente alla diffusione del coronavirus in Italia. Il direttore regionale Massimo Giordano, la presidente di Federalberghi Paola Schneider e il delegato della Fiavet (agenzie di viaggio) Guerrino Lanci hanno fatto presente l’enorme danno economico per le imprese del commercio, del turismo e dei servizi. Chiedendo tra l’altro la cassa integrazione in deroga per i lavoratori, misura che in passato ha avuto un impatto importante per il terziario, il direttore Giordano ha rimarcato che i decreti governativi, pur tempestivi, non sono sufficienti a venire incontro ad aziende così pesantemente penalizzate.

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori