Home / Economia / Friulia, 1,5 milioni per la tecnologia di Videe

Friulia, 1,5 milioni per la tecnologia di Videe

Aumento di capitale ed emissione di un Minibond sono le formule scelte per sostenere l’azienda di broadcasting tv

Friulia, 1,5 milioni per la tecnologia di Videe

Friulia sostiene il piano di innovazione tecnologica pluriennale di Videe, tra i leader in Italia nei servizi legati alla produzione e al broadcasting televisivo. La finanziaria regionale ha infatti concluso un’operazione dal valore complessivo di 1,5 milioni di euro, che comprende un aumento di capitale di 1 milione di euro e l’emissione di un Minibond da 500 mila euro di durata quinquennale. L’intervento servirà a garantire anche in futuro equipaggiamenti tecnologici all’avanguardia, indispensabili in un settore ad alto tasso di innovazione come quello delle riprese audio-video per la produzione televisiva.

Nel corso di un evento al Molo Audace a Trieste la Presidente di Friulia Federica Seganti assieme al Governatore della Regione Massimiliano Fedriga e ai vertici di Videe Bruno Mercuri (Presidente) e Paola Montanari (Amministratore Delegato), hanno potuto visitare OBX, OBVAN 4KHDR, l’innovativa regia mobile televisiva che in questi giorni permetterà di trasmettere la tradizionale regata della Barcolana, evento di cui Videe è anche Media Partner.

Il nuovo sistema di produzione televisivo, ingegnerizzato e realizzato dal dipartimento R&D di Videe in partnership con Chromaline, systems integrator di comprovata esperienza e competenza nel settore, vanta dotazioni  tecnologiche appositamente personalizzate per Videe dai principali brand di tecnologia broadcast al mondo tra cui Sony, Riedel, Calrec ed Imagine Communications.

Configurato con una doppia regia capace di gestire fino a 30 telecamere e grazie alle due aree di produzione autonome e con accesso indipendente all’intero di un’area operativa di oltre 75m2, OBX vanta anche soluzioni domotiche che consentono di  realizzare due distinte e contemporanee produzioni o alternativamente offrire un unico, ampio e confortevole spazio produttivo a intera disposizione del cliente per la realizzazione di riprese Live di grandi eventi sportivi, musicali, culturali e nell’ambito dell’entertainment in tutto il mondo.

OBX, ingegnerizzato pensando al futuro, stravolge il concetto stesso di OB Van: la particolare attenzione alla domotica e l’eccellenza delle tecnologie in dotazione ha meritato l’appellativo di OBX quale ‘stato dell’arte degli OB Van in  IBC2019’, la principale fiera internazionale del settore broadcast tenutasi ad Amsterdam a settembre, dove è stato presentato in anteprima mondiale e visitato da oltre 3000 partecipanti, confermando Videe come azienda di eccellenza nel panorama televisivo nazionale ed europeo.

Videe nasce a Pordenone nel 1988, come impresa attiva nella produzione di documentari televisivi. Nel corso degli anni, il notevole sviluppo commerciale garantito da competenza, affidabilità e capacità tecnologica sempre maggiori ha portato l’azienda ad ampliare il proprio business e ad investire ingenti risorse nell’acquisto di mezzi mobili di ripresa (oggi ha 5 regie mobili su OB VAN e 5 unità produttive in flight case) fino a diventare, grazie alla collaborazione con broadcasters, case di produzione TV ed entità pubbliche e private, uno dei top player del settore della produzione tecnica televisiva in Italia e all’estero.

Il supporto finanziario di Friulia, unito alla partnership virtuosa con i principali fornitori di tecnologia a livello mondiale, ad un elevato know how interno e alla costante tensione all’innovazione, ha consentito a Videe di realizzare un piano ambizioso, che le permetterà di poter contare su equipaggiamenti di ultima generazione. Il business plan ha previsto investimenti pari a circa 7 milioni di euro nei prossimi tre anni, già impiegati principalmente per allestire il OBX, OB Van in 4K HDR nativo, nuova frontiera del broadcasting, che consentirà all’azienda di Pordenone di rafforzare ulteriormente la sua presenza nel panorama televisivo nazionale ed internazionale e di rivolgersi ad una più ampia fetta di un mercato in continua evoluzione come quello del broadcast, dove le necessità di produzione sono – anche – complesse ed ambiziose.

"La Regione sostiene da sempre le aziende che puntano su innovazione e ricerca, soprattutto in quegli ambiti dove sono fondamentali competenze altamente specializzate", ha dichiarato Fedriga. "Con le nostre politiche vogliamo garantire gli strumenti necessari per realizzare progetti ambiziosi in grado di creare nuova occupazione e benessere diffuso. Progetti come quello proposto da Videe confermano la vocazione del Friuli Venezia Giulia, una regione che si distingue per innovazione dei sistemi produttivi e valorizzazione del suo sistema scientifico”.

“Siamo in presenza di un attore di primo piano, che ha deciso di continuare ad investire in tecnologia per rimanere competitivo anche in futuro”, ha detto Seganti. “In un settore a forte impatto tecnologico che ad oggi movimenta più di 8,8 miliardi di euro l’anno, corrispondenti allo 0,5% del PIL nazionale, Videe si è imposta come un’azienda di successo che punta su un mix di innovazione ed esperienza, frutto della propria storia trentennale maturata in questa regione. Friulia ha dunque deciso di offrire il proprio contributo ricorrendo allo strumento del Minibond, formula ad hoc pensata per garantire stabilità alla provvista finanziaria delle più innovative PMI del territorio”.

L’Amministratore Delegato di Videe Paola Montanari ha inoltre affermato: “Nel lavoro quotidiano, due sono le richieste più frequenti che provengono dai nostri clienti: affidabilità nella fornitura del servizio e soluzioni tecniche all’avanguardia, che si traducano in progetti concreti e di alto profilo. Collaborando con i top player del mercato - tra cui Sky, RAI, Mediaset, Telefonica Movistar, Telecinco – garantiamo la ripresa e la trasmissione dei programmi di maggior successo, che appassionano ogni giorno milioni di italiani. Siamo però consapevoli che il nostro settore è in continua evoluzione e che solo utilizzando le più moderne tecnologie è possibile offrire un vero servizio di qualità al passo con le esigenze dei registi e degli autori più esigenti. Siamo dunque lieti che, grazie al sostegno di Friulia, potremo garantire nuovi investimenti finalizzati all’acquisto di mezzi per le produzioni effettuate con sistemi all’avanguardia come 4K HDR”. 

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori