Home / Economia / Grom chiude le sue gelaterie

Grom chiude le sue gelaterie

A febbraio serrande abbassate anche in via Rialto a Udine. Futuro incerto per i dipendenti

Grom chiude le sue gelaterie

A febbraio Udine perderà la gelateria Grom, che da sette anni è uno dei punti di riferimento degli amanti del gelato in via Rialto. Alla chiusura del negozio nel capoluogo friulano segue l'annuncio che anche il punto di vendita di via Cernaia a Torino, da dove è partita l'attività, spegnerà le luci. In precedenza Grom ha annunciato la prossima serrata dei negozi a Treviso e Mestre, Modena e Alessandria. Il progetto avviato nel 2003 nel capoluogo piemontese da Federico Grom e Guido Martinetti nel 2005 è stato acquisito dalla multinazionale olandese Uniliver.

La decisione di ridurre i punti vendita (una sessantina tra Italia e resto del mondo) sembra essere segno dei tempi. Grom, infatti, procederà alla dismissione dei punti 'retail' in favore di una politica che vuole puntare tutte le risorse nella grande distribuzione.

Una decisione, insomma, che lascia l'amaro in bocca, sicuramente ai golosi e amanti del gelato artigianale, ma soprattutto ai lavoratori. Nella gelateria udinese lavorano quattro dipendenti e tre persone a chiamata. Per loro il futuro è più che mai incerto, anche se fonti di stampa riferiscono che la multinazionale olandese si occuperà del ricollocamento. 

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori