Home / Economia / Logistica e trasporti, un mondo non solo maschile

Logistica e trasporti, un mondo non solo maschile

Angela D'Agaro, dell'omonimo team di Amaro, invita le donne a intraprendere una carriera in questo settore

Logistica e trasporti, un mondo non solo maschile

Lei è Angela D'Agaro una ragazza coraggiosa e determinata. Ventiquattro anni, neo laureata in ingegneria gestionale. Con un periodo di studio in Canada, a Montreal, e un altro, di lavoro, in Polonia, in un'impresa di logistica e trasporti. Lei è parte del team di D'Agaro Autotrasporti, azienda con sede ad Amaro, nel comparto industriale del Carnia Industrial Park, alla cui guida c'è il padre: Angelo. Quarantacinque mezzi di trasporto, per una quarantina di autisti. Un ambiente prettamente maschile che, però, non pregiudica la realizzazione personale e professionale anche di una donna. Angela D'Agaro è infatti la sola donna fra gli addetti dell'azienda. Anche e proprio per questo si sente di lanciare un monito.

"Il ruolo della donna può essere rivisto anche nel settore dei trasporti e della logistica in genere - spiega Angela - questo già accade nei Paesi del Nord Europa. Essere donna non vuole dire pregiudicarsi l'ingresso nel mondo della logistica. Il mio ruolo, all'interno dell'azienda è di tipo amministravo, ma nulla è precluso alle donne. Il mio percorso di studi mi consente di svolgere il mio compito al meglio, e come nel mio caso, tante altre giovani donne con questo tipo di preparazione possono ambire al settore in cui operiamo".

In Italia aumentano gli addetti (+ 6,4% che porta il valore complessivo a poco più di 250.000 unità) e il fatturato (+ 8,1%, oltre 46 miliardi totali) nel settore trasporti e logistica, ma la crescita frena. Nell’anno precedente si viaggiava a un incremento degli addetti del + 10,4% e dei ricavi del + 10%. Questa la fotografia del comparto trasporti e logistica scattata dall’Osservatorio sui bilanci delle SRL, pubblicato dal Consiglio e dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti. L’analisi sulla base della banca dati AIDA –Bureau van Dijk ha riguardato i bilanci 2018 di quasi 17.000 srl afferenti al settore, pari al 3% del totale di srl. In Friuli Venezia Giulia aumentano addetti (+ 7,9%), ma rimangono poche le donne (solo il 35% del totale) e fatturato (+ 9,6%), con una crescita superiore rispetto al dato nazionale. Nel dettaglio emerge come la crescita del fatturato sia più elevata tra le imprese del comparto trasporto terrestre di merci (+ 11,3%) seguito dalle srl del comparto del trasporto marittimo e acque interne (+ 8,7%), magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti (+ 6,6%) e infine (+ 3,8%) trasporto terrestre di passeggeri.

0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori