Home / Economia / Occhi puntati sul futuro del Consorzio Agrario

Occhi puntati sul futuro del Consorzio Agrario

Per la Cisl "è una realtà troppo importante perché non si cerchino alternative rispetto a una possibile aggregazione a livello nazionale"

Occhi puntati sul futuro del Consorzio Agrario

"Sorprende positivamente che il nostro Consiglio regionale abbia trovato l’unanimità nell’approvare una mozione presentata dal Presidente della II Commissione su massima attenzione della regione sul Consorzio Agrario Fvg”, commenta la Cisl Udine. "Senz’altro un bel segnale di maturità e di attenzione al territorio e al mondo agricolo da parte dalla classe politica della nostra regione".

"Impegnare poi la Giunta regionale a verificare, con le realtà esistenti sul territorio regionale ed esercitanti la medesima attività del Consorzio Agrario Fvg, la disponibilità a discutere ipotesi di sinergie, collaborazione con lo scopo di presentare agli Amministratori consortili un possibile scenario alternativo, sposa in toto ciò che la politica – secondo la Cisl locale – dovrebbe esercitare per tenere le Aziende locali legate al suo territorio".

"Il Consorzio Agrario, con sede a Basiliano, occupa oltre 220 dipendenti a livello regionale con oltre 2.000 soci e - secondo Renata Della Ricca responsabile Cisl di Udine – è una realtà troppo importante perché non si cerchino alternative rispetto a una possibile aggregazione a livello nazionale che rischia di portare la governance lontana dagli interessi regionali, senza tener conto della possibile perdita di mutualità verso il mondo agricolo e di fiscalità verso l’intera collettività. Ora - conclude Della Ricca - è il momento di unire tutte le forze agricole (agroalimentari) regionali per trovare soluzioni lungimiranti e concertate, che non portino ad un depauperamento locale, mantenendo in loco autonomia gestionale, decisionale e operativa".

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori