Home / Economia / Trasformazione digitale dei processi produttivi

Trasformazione digitale dei processi produttivi

Ancora aperte le iscrizioni per il corso organizzato dall'Academy 'Know How' di beanTech

Trasformazione digitale dei processi produttivi

Sono ancora aperte le iscrizioni per il corso organizzato dall'Academy 'Know How' di beanTech: “La trasformazione digitale dei processi produttivi” che si terrà a Udine, il 27 e 28 febbraio. L'esperienza di beanTech, azienda informatica, sarà, a fine mese, anche lo spunto per analizzare il passaggio da azienda manifatturiera “classica” a realtà produttiva che guarda all'Industria 4.0. Si tratta di una proposta della divisione Academy di AiTem (Associazione Italiana Tecnologie Manifatturiere), con la supervisione dei professori dell'Università di Udine Marco Sortino e Giovanni Totis.

Il corso, rivolto a imprenditori e tecnici delle aziende metalmeccaniche interessati a innovare il proprio prodotto o sistema produttivo, sarà ospitato nel laboratorio avanzato di meccatronica Lama Fvg dell'Università di Udine. L'iniziativa fornirà lo stato dell'arte delle metodologie per interconnettere le macchine e raccogliere dati di processo sia con segnali già disponibili negli azionamenti, sia con sensori industriali aggiuntivi; inoltre, un altro obiettivo è introdurre le metodologie per generare valore a partire dai dati raccolti e abilitare funzioni evolute di gestione del ciclo di vita del prodotto come - per esempio - la manutenzione predittiva. Infine, il corso mira a dimostrare il potenziale delle tecnologie digitali sia attraverso dimostrazioni dal vivo, sia attraverso la testimonianza di importanti aziende del territorio che hanno già intrapreso la via della digitalizzazione, come appunto beanTech.

"Abbiamo scelto questa azienda - spiega l'organizzatore Sortino - perché è un'eccellenza, l'emblema di integratori di sistema capaci di assicurare ottimi risultati e soluzioni. Intendiamo cercare di far comprendere il più possibile alle aziende, in particolare alle Pmi, il potenziale della trasformazione secondo i dettami dell'Industria 4.0. Molte pensano che i costi siano proibitivi, invece questo passaggio si può fare senza impiegare grandissime risorse economiche".

Il 27 febbraio sarà dedicato all'illustrazione di come funzionano la trasformazione digitale e la raccolta dei dati; il giorno seguente, il corso sarà incentrato sull'ottimizzazione del processo. Oltre a lezioni frontali e dimostrazioni, sono previsti spazi per le case history quali Aveva, Schneider, Sap e, appunto, beanTech. "L'iniziativa, vista anche la durata di due giorni, non è impegnativa - conclude Sortino - e, se il format funzionerà, dopo l'esperienza in Friuli sarà replicato da AiTem anche su scala italiana".

"Per noi - aggiunge Fabiano Benedetti, fondatore e ceo di beanTech - è fondamentale accompagnare le aziende e i professionisti che seguiamo nella nuova era dell'Industria 4.0. Il settore manifatturiero, in particolare, si presta a questa trasformazione e può riceverne in cambio enormi benefici nell'ottica dell'ottimizzazione dei processi produttivi, con benefici anche sotto il profilo economico".

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori