Home / Economia / Vertici rinnovati al Consorzio Radiotaxi di Udine

Vertici rinnovati al Consorzio Radiotaxi di Udine

Alla presidenza è stato eletto Massimiliano Da Vit. 40 i taxi attivi in città, li si può chiamare anche via chat

Vertici rinnovati al Consorzio Radiotaxi di Udine

Vertici rinnovati per il Consorzio fra autisti da piazza di Udine (Capu). L’assemblea dei soci ha eletto alla presidenza Massimiliano Da Vit. Sarà lui, insieme al vice Luca Azzarian e ai consiglieri Massimo Moretti e Massimo Dal Col, a guidare il sodalizio nato nel 1973 e forte, oggi come allora, di 40 tassisti, in gran parte associati a Confartigianato-Imprese Udine.

“Lo scopo del consorzio - spiega Da Vit - è quello di gestire al meglio il servizio di trasporto pubblico delle persone, in modo da garantire a tutta la clientela economicità, funzionalità, puntualità e sicurezza. In 46 anni di attività, il Capu ha raggiunto un livello d’avanguardia grazie a costanti investimenti in tecnologia e nello sviluppo di nuovi metodi per la richiesta del servizio taxi: oltre al classico centralino telefonico, at-tualmente operativo su Milano 24 ore su 24, è stata implementata l’App InTaxi e sono stati attivati i servizi “smart” via sms, Whatsapp e Telegram. Utilizzarli è semplice. Basta mandare un messaggio al 3386557775, via sms o utilizzando la chat, con nome della città, indirizzo, nome della persona richiedente e metodo di pagamento. Il gioco è fatto. In pochi istanti arriva la risposta dal consorzio sempre via messaggio con tutte le informazioni sul taxi in arrivo.

Oggi il consorzio udinese è insomma una realtà dinamica, impegnata ad offrire ai cittadini un servizio ca-pillare in grado di soddisfare le esigenze e le necessità quotidiane che sono in costante aumento. “Negli ultimi anni abbiamo rilevato un notevole incremento delle richieste urbane - racconta Da Vit - a cominciare da quelle di supporto ai disabili, ai servizi ospedalieri della città fino a quelle in occasione di eventi mondani e intrattenimenti notturni per i più giovani”.

“Operiamo con passione per fornire un servizio pubblico indispensabile - conclude Da Vit -, grazie anche all’ottimo rapporto con l’amministrazione co-munale che ha sempre dimostrato una particolare attenzione alle esigenze di mobilità della cittadinanza”.

Tra le ultime novità Capu segnala la predisposizione di nuovi stalli taxi nella centralissima piazza Libertà che si aggiungono a quelli di via Manzini (sede del radio taxi), della stazione ferroviaria, della stazione au-tocorriere (lato v.le Europa Unita), del Duomo, dell’ospedale civile e delle piazze 26 luglio, Osoppo e Oberdan.

0 Commenti

Cronaca

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori