Home / Family / Energia, nessuna fretta per passare al mercato libero

Energia, nessuna fretta per passare al mercato libero

La scadenza è prevista a gennaio 2022. Consumatori Attivi denuncia pratiche commerciali scorrette

Energia, nessuna fretta per passare al mercato libero

Sul passaggio al mercato libero dell’energia, Consumatori Attivi prende posizione. “Ci vengono segnalate telefonate commerciali effettuate a cittadini da parte di un venditore di energia che, attraverso una voce registrata, avviserebbe che dal 31 luglio il mercato tutelato cesserà di esistere e, dunque, invita a parlare con un loro operatore per approfittare delle vantaggiose proposte da cogliere al volo”.

“Peccato – continua Consumatori Attivi – che, nella telefonata, non venga precisato che la fine del mercato tutelato dell'energia sarebbe prevista per il 1 gennaio 2022 (e quindi manca un anno e mezzo...) e che tale data potrebbe essere prorogata come già successo in passato innumerevoli volte. Vi invitiamo, dunque, a fare attenzione. Se siete clienti del mercato di maggior tutela non abbiate fretta nel cambiare operatore e prima di farlo consultate il comparatore delle offerte di Arera. Tantissime sono le segnalazioni di cittadini che sono passati al mercato libero alla luce di vantaggiosissime offerte a loro proposte al telefono poi o modificate o non corrispondenti alle condizioni applicate divenendo la bolletta un salasso”, denuncia ancora l’associazione udinese.

“Abbiamo provveduto a denunciare queste condotte alle autorità competenti. Segnalateci anche il vostro caso. Se avete necessità di aiuto, non esitate a contattarci al 3473092244 o alla mail: info@consumatoriattivi.it”.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori