Home / Green / A Monfalcone il primo Giardino Benessere in Fvg

A Monfalcone il primo Giardino Benessere in Fvg

Inaugurato e intitolato alla scomparsa scrittrice Oriana Fallaci lo spazio verde ipoallergenico nel rione di Largo Isonzo

A Monfalcone il primo Giardino Benessere in Fvg

Inaugurato a Monfalcone e intitolato alla scomparsa scrittrice Oriana Fallaci il primo Giardino Benessere in Friuli Venezia Giulia e uno dei primi in Italia, uno spazio verde ipoallergenico nel rione di Largo Isonzo rivolto a più e meno giovani dove, in base a un preciso studio elaborato in collaborazione con Arpa, coloro i quali soffrono di allergie possano vivere la natura in città senza rischi per la propria salute.

"È una concreta dimostrazione - ha commentato l'assessore Fvg al Patrimonio, Sebastiano Callari, intervenuto alla breve cerimonia di apertura ufficiale al pubblico insieme al sindaco Anna Maria Cisint e all'assessore comunale al Verde pubblico, Sabina Cauci - di quanto, a livello regionale e locale, si stia lavorando in ottica di riqualificazione urbana per garantire alle generazioni future un ambiente sostenibile, giustamente attento anche verso coloro i quali soffrono di patologie respiratorie".

"Gli spazi di comunità - ha aggiunto Callari - sono fondamentali per favorire l'aggregazione cittadina, quella possibilità di vivere insieme in aree verdi dove le diverse generazioni siano messe nelle condizioni di trovarsi e sostenersi l'un l'altra, venendo incontro anche alle esigenze degli oltre 30mila uomini e donne che, nel territorio giuliano-isontino, soffrono di patologie respiratorie".

"Dedicare questo Giardino a Oriana Fallaci - ha quindi affermato l'assessore - è un gesto di estrema sensibilità nei confronti di una donna coraggiosa che ha saputo vedere prima di altri l'evoluzione del mondo. È perciò motivo di orgoglio - ha concluso Callari - che la prima intitolazione al femminile a Monfalcone sia collegata a un personaggio di così alto spessore internazionale".

Con un'azione congiunta Comune-Regione è stata così recuperata un'area verde che risultava degradata al punto da diventare ricettacolo di rifiuti di ogni tipo. Per renderla fruibile e attrattiva, sono stati piantati 70 alberelli di varie specie che faranno di quest'isola urbana un vero e proprio polmone per tutti.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Life Style

Gli speciali

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori