Home / Green / Acque di balneazione, declassate sei spiagge

Acque di balneazione, declassate sei spiagge

Nella classificazione per la stagione balneare 2020 la Regione taglia alcune valutazioni

Acque di balneazione, declassate sei spiagge

La Giunta regionale ha approvato l’elenco delle acque balneabili per il 2020. Nella classificazione, in base alle analisi effettuate dall’Arpa, alcuni siti hanno subito un declassamento. La stragrande maggioranza delle spiagge del Friuli Venezia Giulia, sia di mare sia di fiumi e laghi, meritano la valutazione di “eccellente”. Per il prossimo anno, però, il massimo voto è stato perso dal tratto di mare tra Eapt e lo stabilimento ferroviario a Trieste, quello di Duino Scogliera e le concessioni demaniali di Marina Julia a Monfalcone passati a “buono”.

Scendono da “buono” a “sufficiente” gli specchi d’acqua davanti alla diga foranea del Porto Vecchio di Trieste, sia la parte nord sia la parte sud. Infine, doppio scalino di discesa per la località Dama Bianca di Duino passato da eccellente a “sufficiente”.

Per stagione balneare deve intendersi compresa tra il 1° maggio e il 30 settembre a eccezione delle zone di balneazione del lago di Sauris, ricadenti nel territorio dei comuni di Sauris e Ampezzo, nelle quali, per esigenze locali, la stagione balneare è compresa tra il 29 giugno e il 23 agosto. Tutte le località non inserite in elenco si intendono non balneabili.

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Life Style

Gli speciali

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori