Home / Gusto / Best Gourmet 2017 incorona Da Nando e Là di Moret

Best Gourmet 2017 incorona Da Nando e Là di Moret

Uscita la 21esima edizione della guida dedicata alla ristorazione di Alpe Adria

Best Gourmet 2017 incorona Da Nando e Là di Moret

Sono due i ristoranti friulani che hanno conquistato un Award della guida Magnar Ben Best Gourmet 2017, specializzata nell’offerta in Alpe Adria. Si tratta della trattoria ‘Da Nando’ della famiglia Uanetto di Mortegliano che ha vinto il titolo di ‘Miglior ristorante della tradizione’ e il ristorante Là di Moret della famiglia Marini di Udine insignito del titolo di Miglior ristorante d'hotel. Non solo: sempre dal Friuli nella premiazione del Best Wine ha vinto il macerato OrangeOne 2012 dell’azienda Parascos di San Floriano del Collio.

La nuova edizione della guida, pubblicata per la 21esima volta e composta da 600 pagine, racconta, segnala e promuove la migliore ristorazione con 350 tra ristoranti di cucina tradizionale, creativa-moderna, trattorie, osterie con cucina e 150 grandi vini con una forte identità.

I motivi del successo di questa guida, spiega il fondatore e curatore Maurizio Potocnik (nella foto con Ivan Uanetto), sono molteplici: in primis la profonda conoscenza di questo territorio dovuta ai 21 anni di attività ‘sul piatto’ e nella ricerca dei vini e prodotti agroalimentari, assoluta garanzia per il lettore-consultatore; la seconda motivazione è la differente visione sulla ristorazione rispetto alle altre guide, una visione che valorizza anche la ristorazione tradizionale, molto trascurata in altre guide più attente alla versione moderna. La terza motivazione, le visite costanti ai ristoranti in tutto il territorio da cui nasce l’omogeneità delle recensioni realizzate da un dream–team giornalistico di grande qualità che negli anni si è rafforzato ed è composto in questa edizione, oltre che dallo staff redazionale diretto da Maurizio Potocnik, da giornalisti tra i più quotati e storici come il veronese Morello Pecchioli, il trentino Giuseppe Casagrande, la trevigiana Cristiana Sparvoli, il triestino Furio Baldassi, il veneziano Francesco Lazzarini, la goriziana Marina Tagliaferri, ai quali si aggiunge la foodblogger Chiara Giglio triestina anch’essa.

La selezione dei vini è guidata dal sommelier Wladimiro Gobbo che con Potocnik ricerca ogni anno vini che abbiano una forte identità, tra grandi e piccole aziende, nuove tendenze e brand storici del vino.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori