Home / Gusto / L’Amaro Tosolini solca il mare della Barcolana

L’Amaro Tosolini solca il mare della Barcolana

La distilleria di Povoletto sponsor della regata velica più grande del mondo in programma l’11 ottobre nel Golfo di Trieste. In onda anche uno spot sulle reti Mediaset

L’Amaro Tosolini solca il mare della Barcolana

“L’inizio della stagione fredda è la premessa per gustare appieno l’Amaro Tosolini, prodotto ininterrottamente dal 1918 con una ricetta che prevede erbe mediterranee e un invecchiamento nell’aria marina della Laguna di Marano - afferma il presidente della storica Distilleria friulana Bepi Tosolini, Giovanni Tosolini -”.
Temperature più basse, giornate più corte e voglia di un elisir che porti con sé quella miscela di erbe segrete che continua a convincere da 102 anni, richiamando il profumo marino dell’ambiente in cui invecchia. Insomma, voglia di Amaro Tosolini.
La distilleria Bepi Tosolini di Povoletto da oltre un secolo continua a tenere in produzione questa “pietra miliare del nostro brand”, come lo definisce presidente Giovanni Tosolini, e si appresta a ricordarne storia e caratteristiche ai consumatori con una campagna informativa sulle reti televisive Mediaset, con uno spot che onora il Fvg.
Non solo. Quest’anno la Distilleria sarà sponsor della Barcolana, la regata velica più grande del mondo che l’11 ottobre porterà nel Golfo di Trieste migliaia e migliaia di vele per la sua 52esima edizione. Tosolini ha già solcato questo mare per diversi anni con il brand abbinato a una barca, ma quest’anno ha voluto fare di più, legando il proprio nome a quello della manifestazione nel suo complesso e arrivando nella sacca di ogni skipper iscritto all’evento.
“In ogni sacca ci sarà una bottiglia del nostro Amaro Tosolini – conferma il presidente della Distilleria -, per una degustazione condivisa con tutto l’equipaggio”. In barca o sulle Rive, l’Amaro troverà così uno dei luoghi più appropriati per la sua degustazione. “È un amaro fatto con erbe mediterranee – sottolinea il presidente – e la sua stagionatura avviene in botti di una barriqueria che si trova nella Laguna di Marano. L’aria marina gli conferisce caratteristiche uniche che ben si sposano con una manifestazione regina del mare”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori