Home / Gusto / Premio internazionale per il marchio Julia

Premio internazionale per il marchio Julia

La spremuta di mela e l’aceto di mela balsamico vincono il Superior Taste Award

Premio internazionale per il marchio Julia

Il marchio friulano Julia ha ricevuto un importante riconoscimento a livello internazionale per la propria qualità. Infatti, la spremuta integrale di mela e l’aceto di mela balsamico, prodotti dall’azienda Pomis di Chiasiellis di Mortegliano, hanno ricevuto il Superior Taste Award, che è il solo marchio di qualità sul gusto rilasciato da esperti e opinion leader in materia di cibi e bevande, chef e sommelier stellati Michelin.

Il premio, assegnato annualmente dall’International Taste & Quality Institute (Itqi), è stato ricevuto dal titolare Peter Larcher in occasione di una cerimonia formale svoltasi a Bruxelles, dove sono intervenuti importanti produttori agroalimentari di tutto il mondo. Attualmente, centinaia di aziende piccole e grandi da più di 120 Paesi possono già fregiarsi del Superior Taste Award.

I membri delle Giurie Itqi, provenienti da 17 Paesi differenti, fanno parte delle associazioni culinarie europee tra le più prestigiose, tra cui, Maîtres Cuisiniers di Francia, Académie Culinaire di Francia, Academy of Culinary Arts, Euro-Toques, Federazione Italiana Cuochi, Nordic Chefs Association, Associaciones des Cocineros di Spagna, World Master Chefs Society, Verband der Köche Deutschlands e Associazione della Sommellerie Internazionale (Asi) per le bevande.

Come per la guida gastronomica Michelin, Itqi non organizza un concorso, bensì punta a riconoscere i meriti dei prodotti. Solamente i prodotti che ottengono una valutazione complessiva percentuale minima del 70% ricevono il Superior Taste Award.

“Si tratta di una tappa importante del percorso aziendale – commenta Larcher – perché dà il giusto riconoscimento agli sforzi fatti in questi anni per individuare prodotti di alta qualità, genuini e tradizionali, capaci di confrontarsi in un mercato internazionale. Inoltre, siamo doppiamente orgogliosi perché rappresenta anche un premio al Friuli in un settore, come quello melicolo, che dopo anni di sudditanza psicologica rispetto ad altre regioni di consolidata tradizione, dimostra di poter competere ad armi pari non soltanto a livello locale, ma anche all’estero. Il premio è andato a due nostri prodotti, di un paniere, però, molto più ampio che va dal fresco ai vari trasformati e su cui punteremo in futuro per entrare in nuovi mercati di consumo e, speriamo, anche per vincere ulteriori premi”.
   

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori