Home / Gusto / Sboccia la prima Rosa di Gorizia biologica

Sboccia la prima Rosa di Gorizia biologica

Produzione certificata per l'omonima azienda agricola dell'imprenditore Massimo Santinelli

Sboccia la prima Rosa di Gorizia biologica

È la prima Rosa di Gorizia a potersi fregiare della certificazione biologica quella prodotta dalla prima stagione di attività dell’omonima azienda agricola a Gorizia. Sita in via degli Scogli, fondata dall’imprenditore goriziano Massimo Santinelli, che da 24 anni opera nel settore alimentare biologico vegetariano e vegano con la Biolab, l’azienda agricola “Rosa di Gorizia” sta producendo il primo radicchio fresco certificato bio. La stagione inaugurale di semina e raccolto è stata premiata, dunque, dal riconoscimento della certificazione biologica concessa dall’ente certificatore Icea.

L’attività dell’azienda agricola Rosa di Gorizia si segnala anche perché è in fase di definizione una interessante forma di collaborazione con l’Ersa, al fine di svolgere sperimentazioni finalizzate al miglioramento dell’agrotecnica in campo e della forzatura del prezioso radicchio invernale. L’analisi di diverse modalità di stimolazione naturale della produzione del caratteristico “bocciolo”, dunque, potrà essere il mezzo per studiare le possibilità di sviluppo di un prodotto d’eccellenza del territorio. I risultati che emergeranno saranno disponibili a tutti i coltivatori di questo tradizionale prodotto goriziano.

La Rosa di Gorizia è il pregiatissimo radicchio goriziano dalla limitata coltivazione: richiede un alto livello di artigianalità con una lunga lavorazione nell’ambiente dove i cespi, una volta raccolti dai campi nei rigori dell’inverno, vengono protetti a temperature più miti sino a raggiungere la perfetta maturazione. L’accurata tolettatura a mano, cespo per cespo, fa del radicchio il piccolo tesoro gastronomico che i buongustai attendono nella breve e intensa stagionalità, tra dicembre e febbraio circa: i “boccioli” di Rosa di Gorizia sono contraddistinti dallo straordinario colore rosso vivo, dall’ineguagliabile croccantezza e dal gusto lievemente amarognolo. Oltre alla disponibilità stagionale del prodotto fresco, il marchio Rosa di Gorizia identifica anche la linea di prodotti: la crema di radicchio in vasetto di vetro, la Rosa sott’olio in vasetto di vetro, i Girasoli (pasta fresca alla uovo con ripieno alla Rosa di Gorizia) e il Fricò.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori