Home / Gusto / Studenti a lezione di Montasio Dop

Studenti a lezione di Montasio Dop

Prosegue il progetto di divulgazione scientifica del Consorzio di tutela. Protagonisti gli istituti alberghieri e tecnici agrari del Friuli Venezia Giulia e Veneto

Studenti a lezione di Montasio Dop

Riprende il programma formativo del Consorzio di tutela del formaggio Montasio Dop dedicato agli studenti degli istituti alberghieri e tecnici agrari del Friuli Venezia Giulia e del Veneto.
Un progetto che nei prossimi mesi coinvolgerà una quindicina di scuole del territorio con l’intento di trasferire ai ragazzi una maggior conoscenza sulle potenzialità del formaggio Montasio, unica Dop del Friuli Venezia Giulia nel settore lattiero-caseario, che attesta alti standard qualitativi confermati dai numerosi controlli e campionamenti svolti mensilmente dai tecnici qualificati.

“Un progetto che stiamo portando avanti già da alcuni anni e sempre con grande soddisfazione - afferma il presidente del Consorzio, Valentino Pivetta - perché siamo riusciti a coinvolgere migliaia di studenti, entusiasti di essere veri protagonisti e vivere una particolare esperienza multisensoriale approfondendo gli aspetti qualitativi, nutritivi ed ambientali della zona d’origine del nostro formaggio, ma anche di conoscere i benefìci di una corretta e sana educazione alimentare. Pochi ad esempio sanno che il Montasio è naturalmente privo di lattosio e quindi adatto al consumo anche da parte delle persone che ne sono intolleranti”.

“Attraverso la preparazione, il taglio e la degustazione del formaggio – racconta il tecnico del Consorzio Mauro Gava – stimoliamo i ragazzi a scoprire l’intensità, i profumi e il gusto del Montasio nelle sue quattro diverse stagionature. Ma oltre al senso del gusto facciamo leva anche sull’aspetto visivo, le sensazioni tattili e il modo in cui questi si imprimono nella memoria personale e nelle reazioni emozionali”.

Questo è un progetto che assume anche una valenza turistica tant’è che per rafforzare la conoscenza del territorio e rendere i giovani più consapevoli delle risorse della propria terra, il Consorzio prevede anche visite guidate in alcuni caseifici storici.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori