Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 10 maggio 2019

Il Friuli in edicola, venerdì 10 maggio 2019

Il Friuli in edicola, venerdì 10 maggio 2019

Ostaggi delle badanti - Molte famiglie hanno disperato bisogno delle badanti e spesso si piegano alle loro pretese, incluso il pagamento in nero. Così si espongono a ricatti di ogni genere. E anche a cause di lavoro costosissime: sono oltre 600 ogni anno

Famiglie ostaggio di badanti senza scrupoli - Aiuto a caro prezzo. Molti le pagano in nero e rischiano brutte sorprese quando si tratta di pagare o quando, per qualche motivo, si interrompe il rapporto di lavoro. centinaia le cause solo a Udine e Pordenone
Le nostre famiglie sono sempre più in difficoltà nel prendersi cura dei propri cari, perché ormai molto anziani o affetti da malattie di vario genere, spesso tali da renderli non autosufficienti. Le badanti stanno diventando dunque essenziali, ma i problemi non mancano. Anzi, per le famiglie anziché essere la soluzione, spesso diventano l’ennesimo problema da affrontare.
Leggi il resto nel numero in edicola

“Abbandonati da medici e istituzioni” - Malati di Alzheimer. Dopo la diagnosi, pazienti e familiari si sentono smarriti e non trovano tutte le risposte che chiedono. Le strutture di assistenza specifiche in regione sono insufficienti. E così in molti si rivolgono a badanti, che spesso non sono formate adeguatamente
Più appoggio, dialogo e confronto con medici, strutture e istituzioni che si occupano del problema, indicazioni chiare sulle azioni da intraprendere. Sembrano essere queste le richieste che presentano all’unisono le associazioni che aiutano e sostengono i malati di Alzheimer e le loro famiglie nel nostro territorio.
Leggi il resto nel numero in edicola

“La cultura oggi fa paura” - Intervista a DIEGO ‘ZORO’ BIANCHI, tra i vincitori del ‘Premio Luchetta’ 2019, dedicato al giornalismo ‘in prima linea’, grazie a un reportage realizzato in Congo con pochi mezzi e senza sensazionalismo
Attaccato da più parti, quello del giornalista è un mestiere sempre più complicato, specie quando si entra nell’ambito delle inchieste realizzate ‘sul campo’. E’ per questo che a Trieste dal 2004 è attivo il Premio giornalistico internazionale Marco Luchetta, nato per ricordare il lavoro in prima linea dei colleghi uccisi 25 anni fa in Bosnia e nel ’94 a Mogadiscio. Inserito nell’ambito di Link, il festival del ‘buon giornalismo’, quest’anno il premio ha voluto raccontare il mondo partendo dai più deboli: i bambini. Tra i premiati, nella categoria reportage,  Diego ‘Zoro’ Bianchi, personaggio Tv che da anni racconta l’altra faccia del mondo – e di casa nostra – in maniera diversa e originale.
Leggi il resto nel numero in edicola

Torna di moda la musica friulana - ‘Suns Friul’ raccoglie l’eredità dello storico premio partito nell’82, che dalla metà degli Anni ‘90 ha scoperto e lanciato tutti i  nomi più importanti della ricca e articolata scena in marilenghe
Se un domani verrà scritta una storia della musica in Friuli, il periodo che va dai primi anni ’90 all’inizio del nuovo millennio sarà ricordato come quello della massima espansione e creatività della cosiddetta ‘gnove musiche furlane’, o ‘musiche furlane fuarte’, per usare lo stesso nome di un’etichetta discografica che ha pubblicato oltre 50 titoli di artisti locali. Una scena fatta di cantautori, rapper e band di ogni genere possibile, tutti accomunati dall’uso della marilenghe in forma contemporanea.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

L'APPELLO

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori