Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 21 agosto 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 21 agosto 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 21 agosto 2020

Perchè arrivano tanti minori e nessuna donna? Perchè non li rimandiamo indietro? Facciamo chiarezza sull’onda di migranti che si sta abbattendo sul Friuli

Facciamo chiarezza sull’onda dei migranti - I QUESITI. La nostra regione resta il punto di arrivo di migliaia di persone
Allentate le restrizioni ai confini, con la bella stagione, sono ripresi gli arrivi di migranti in regione, mettendo a dura prova le strutture per l’accoglienza, senza ovviamente dimenticare la solita bufera di polemiche politiche che spazza via qualsiasi tentativo di avere le idee chiare quando si parla del problema. Che sia un problema serio è evidente, perché se nel Mediterraneo il fenomeno migratorio ha subito un rallentamento, la Rotta balcanica non ha mai smesso di funzionare e gli arrivi si susseguono da anni. Le soluzioni adottate per contrastare l’immigrazione illegale o quanto meno gestirla e le conseguenze sulla sicurezza sono oggetto di acceso dibattito non solo a livello politico, ma pure al bar e sui social dove se possibile i toni sono perfino peggiori.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cambiare le norme per bloccare i passeur - LA PROPOSTA. L’asessore regionale alla Sicurezza Pierpaolo Roberti proporrà la modifica della normativa nazionale sull’accoglienza dei minori non accompagnati
Non solo i numeri registrano un netto incremento, tanto che si parla di arrivi triplicati rispetto allo stesso periodo maggio-luglio dell’anno scorso, (oltre 280 minori), ma vanno affrontati e risolti alcuni problemi di fondo che riguardano in particolare i minori stranieri non accompagnati.
Leggi il resto nel numero in edicola

Per le riforme serve una élite friulana - IL TEMA DELLE AUTONOMIE locali deve essere urgentemente affrontato, altrimenti il Friuli rischia di essere collocato a rango di periferia ininfluente sia del Veneto sia della rinascente Trieste
Nelle dodici interessanti puntate di ‘Noi e gli altri’ su questo giornale, Ubaldo Muzzatti ha presentato una documentata serie di esperienze europee di articolazioni amministrative di governo del territorio, arricchendo la sua esposizione con preziose informazioni sulla storia e la valenza politica delle comunità interessate. Ha, inoltre, fornito importanti elementi di riflessione sulle origini “delle motivazioni che hanno portato, caso per caso, a fare le scelte operate. Scelte che mirano esclusivamente a rendere più efficaci, efficienti, sostenibili ed equi i sistemi di governo del territorio” .
Leggi il resto nel numero in edicola

Basta alcol ai ragazzini! - LIGNANO. La mamma Milena De Fontis, che frequenta da anni la località balneare, ha iniziato una battaglia per chiedere controlli contro chi non rispetta il divieto di vendita ai minori. “Ho visto troppi ragazzini bere e girare con le bottiglie in mano
La vendita o la somministrazione di alcolici ai minori è vietata, ma pare che non tutti rispettino questa regola a Lignano, in particolare a Pineta dove a quanto pare in giro si vedono spesso ragazzini con la bottiglia in mano. E’ la denuncia lanciata sui social da Milena De Fontis, mamma e insegnante di Udine, che ha scritto sul proprio profilo Facebook denunciando quanto ha visto nei quindici giorni trascorsi nella località balneare che frequenta da molti anni.
Leggi il resto nel numero in edicola

Spumanti sul podio in attesa del Vinitaly - CASARSA. Edizione speciale per il concorso ‘Filari di Bolle’. Premiate le migliori etichette di una produzione che ha raggiunto le 30 milioni di bottiglie
Il comparto delle bollicine regionali, che prima del Covid-19 valeva 30 milioni di bottiglie l’anno, guarda al futuro con fiducia grazie a “Filari di Bolle”, la selezione degli spumanti del Friuli Venezia Giulia organizzata da Pro Loco e Comune di Casarsa della Delizia e l’Associazione italiana sommelier, in collaborazione con il Consorzio regionale delle Doc.
Leggi il resto nel numero in edicola

Limiti e dossi per la strada stretta - FIUME VENETO. La giunta comunale ha introdotto in via sperimentale alcune misure su via Risorgimento che, a causa della carreggiata molto ridotta, crea problemi
Approvata la nuova regolamentazione sperimentale della viabilità in via Risorgimento, laterale di via San Vito a Bannia dalla giunta comunale di Fiume Veneto. “Via Risorgimento - dichiara il vicesindaco con delega alla Viabilità Roberto Corai - è una strada comunale con accesso e immissione in via San Vito, la cui carreggiata presenta dimensioni ridotte di circa 4,80 metri che si restringono in diversi tratti fino a 2,80, con la presenza di abitazioni e accessi di aree agricole. Già nelle scorse settimane abbiamo provveduto alla pulizia di tutti i fossati presenti ai lati della carreggiata, sui quali non si interveniva da molto tempo”.
Leggi il resto nel numero in edicola

È l’estate della svolta per il turismo - NATURA E STORIA. Prese d’assalto le mete sia in vallata sia in alta quota. L’utilizzo del forte di Colle Badin punta a fermare i cicloturisti e a creare nuovi posti di lavoro
Una stagione anomala, ben diversa dagli anni passati, ma che presenta segnali positivi sotto l’aspetto turistico. È questo un primo giudizio del sindaco di Chiusaforte Fabrizio Fuccaro, la cui amministrazione ha scommesso molto sulla riscossa della montagna. Infatti, la naturale predisposizione per il distanziamento sociale ha spinto molti a frequentare il territorio comunale, sia in fondo valle sia in quota.
Leggi il resto nel numero in edicola

E la montagna diventa protagonista - SAPPADA ospita la prima edizione di un festival che punta tutto sulle eccellenze del territorio in ambito letterario, musicale, sportivo e pure gastronomico: dal 28 al 30 agosto, incontri e concerti in location speciali
Grandi nomi del panorami letterario e musicale e del mondo gourmet sono attesi per la prima edizione di Parole in vetta, musica in quota e sapori a valle, il primo festival della montagna regionale in programma a Sappada, la nuova perla del Friuli Venezia Giulia, da venerdì 28 a domenica 30 agosto. Organizzato da Giochi di Parole col sostegno di Promoturismo Fvg e il patrocinio del Comune di Sappada, l’evento vuole dare risalto alle eccellenze della zona montana attraverso narrativa, musica e gastronomia.
Leggi il resto nel numero in edicola

L’Europa stavolta arriva in anticipo - SUNS EUROPE rimette Udine al centro del continente con le proposte musicali di giovani artisti che fanno della lingua minoritaria lo strumento di espressione identitaria e segue la ‘vetrina’ della nuova scena in lenghe
Un calendario lungo un mese per ribadire il valore della cultura come momento di incontro e di confronto. E soprattutto, per promuovere le produzioni artistiche contemporanee nelle lingue minorizzate europee, con l’obiettivo di sostenere la costruzione di un’Europa differente, unita nelle diversità. Cambiano le date – nettamente anticipate – ma non lo spirito di Suns Europe, che si presenta nella prima edizione estiva, rimettendo la città di Udine, e non solo, al centro dell’Europa.
Leggi il resto nel numero in edicola

“I Pozzo non fanno mai regali” - IL MERCATO NON E’ ANCORA partito ufficialmente, ma in casa dell’Udinese si reegistra il primo addio: quello di Fofana. Il parere dell’esperto Claudio Pasqualin
A dieci giorni dal via ufficiale della sessione estiva del mercato 2020, gli affari in casa bianconera entrano nel vivo. Il primo scossone lo ha dato la cessione, pur messa in conto, di Seko Fofana al Lens, squadra scelta dal giocatore. Ora si attendono le prossime mosse che dovranno dare un volto nuovo all’Udinese. Ma in una finestra quanto mai anomala, che mercato aspettarsi? Claudio Pasqualin, decano degli agenti, ha una sua idea su ciò che potrebbe accadere ai presunti protagonisti bianconeri.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori