Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 25 settembre 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 25 settembre 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 25 settembre 2020

Soccorsi da record - Incredibile impennata delle richieste di aiuto in montagna, complici le vacanze autarchiche. Sono ancora troppe le persone che improvvisano una escursione senza preparazione e attrezzatura

Estate di fuoco per il Soccorso alpino - RECORD DI INTERVENTI. Nei primi nove mesi dell'anno sono stati effettuati dai volontari più soccorsi dell'intero 2019. L'aumento del numero delle richieste di aiuto procede di pari passo con quello degli escursionisti
Finita la quarantena e per evitare luoghi troppo affollati molti hanno scelto la montagna per trascorrere una giornata all’aria aperta invece delle spiagge. E così, mai come quest’anno, i volontari del Soccorso alpino sono intervenuti per prestare soccorso a chi è salito sulle Alpi. A fronte di un deciso aumento degli escursionisti ha fatto da contraltare l’incremento degli incidenti e degli infortuni.
Leggi il resto nel numero in edicola

Sui monti servono gambe e più testaL’APPELLO. Prima di recarsi in montagna è indispensabile veri#care il percorso, il meteo e la propria preparazione fisica. Il parere del Consigliere nazionale del Cai
Non si va in montagna come se si andasse a fare la spesa in un centro commerciale perché il conto da pagare rischia di essere molto salato, e non parliamo di denaro.
Leggi il resto nel numero in edicola

Non è un gioco... mascherato - UDINE. Troppi usano il presidio contro la diffusione del virus come proteggi-gomito e salva-mento. E il loro smaltimento sta diventando un grosso problema
La premessa è provocatoria: le dobbiamo usare perché servono a proteggere gli altri da noi oppure sono solo un rito sociale di interesse antropologico possibilmente colorato con loghi e quant’altro?
Leggi il resto nel numero in edicola

Sicurezza nel carrello - UDINE. Despar e Polizia avviano una campagna di informazione per aumentare la consapevolezza della popolazione sui rischi di bullismo, furti e dipendenze
Despar e Polizia di Stato insieme per informare i cittadini del Friuli Venezia Giulia e coinvolgerli in un progetto di sensibilizzazione che mira ad aumentare il livello di sicurezza, prevenire i rischi e avere un rapporto diretto con le forze dell’ordine.
Leggi il resto nel numero in edicola

Sport, turismo e cultura, tre idee per ripartireCorno di Rosazzo. Avanti con giudizio. Palestra, scuola e strade sono le priorità dell’amministrazione, che si prepara al ritorno alla normalità con nuovi progetti
“Devo dire ‘bravi!’ ai miei concittadini per come hanno vissuto il periodo del lockdown e anche per come stanno affrontando la ripresa” commenta il sindaco di Corno di Rosazzo, Daniele Moschioni, che, sottolinea con orgoglio come, durante il confinamento, nel territorio del comune sia stata sollevata solo una contravvenzione per ‘spostamento ingiustificato’.
Leggi il resto nel numero in edicola

FAMILY SALUTE

Ottobre rosa in Fvg, un nastro che allunga la vita - UN MESE INTERO per parlare del tumore alla mammella e per sensibilizzare tutti i cittadini alla diagnosi precoce
Nel 2019, ogni giorno, in Italia, sono state 145 le donne che hanno ricevuto una diagnosi di tumore al seno. In altre parole, 53.000 persone che si trovano a combattere contro questa malattia. Una battaglia epocale, che vede schierato, accanto ai pazienti, un grande esercito, composto da medici, infermieri, ricercatori e volontari per arrivare sempre più spesso a una soluzione positiva. Grazie ai costanti progressi nella prevenzione e nella cura, infatti, la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è aumentata fino all’87%.
Leggi il resto nel numero in edicola

Un aiuto concreto contro l’endometriosi - QUESTA PATOLOGIA INVALIDANTE è ancora troppo poco conosciuta e difficile da identificare. Ne parliamo con il dottor Federico Romano
Una ferita sanguinante o un livido sono segni evidenti che qualcosa non va. Quando, però, un malessere può essere solamente riportato da chi ne soffre, c’è il rischio di essere sottovalutati. È il caso dell’endometriosi, malattia cronica caratterizzata dalla presenza di endometrio, tessuto che tipicamente riveste l’utero, in sedi differenti come ovaie, intestino o vagina, condizione che porta a una reazione infiammatoria a carico di pelvi e addome. Ancora oggi resta una patologia sottostimata perché poco conosciuta e difficile da identificare con chiarezza; realisticamente si ritiene che in Italia circa 650.000 donne tra i 15 e i 50 anni ne siano colpite.
Leggi il resto nel numero in edicola

Stanze e oggetti del passato parlano al presente - ‘ALLE RADICI DEL QUOTIDIANO’ è il nuovo progetto del festival ‘Maravee’: una sezione etnografia ospitata in diversi musei regionali per far rivivere i reperti antichi con sguardi e linguaggi contemporanei
È una rassegna itinerante, come da tradizione per molti eventi organizzati dal Festival Maravee, solo che invece di guardare al lato contemporaneo dell’arte, è interamente dedicato al passato. Alle radici del quotidiano è il progetto ‘in itinere’ che apre la Sezione Etnografica di Maravee e che di anno in anno si proietterà alla ricerca di gesti e pensieri che sugli oggetti del vissuto hanno tracciato il passo delle antiche pratiche sociali del tessuto familiare e collettivo.
Leggi il resto nel numero in edicola

La voglia di musica batte le avversità - IL CIRCOLO CAS’AUPA di Udine, centro d’aggregazione giovanile in un quartiere periferico e tra i pochi locali in regione a organizzare concerti, rinasce dopo lockdown e tromba d’aria grazie a soci, amici e sostenitori
La fortuna è cieca, scriveva il compianto Freak Antoni, ma la sfiga ci vede benissimo. E’ ormai noto come la città di Udine e in genere il Friuli intero non siano più quella ‘Mecca’ degli spettacoli live nota a livello nazionale fino a pochi anni fa. I locali attivi, poi, sono rimasti pochissimi, quasi da contare sulle dita di una mano: bravi a resistere alla crisi del settore e a una burocrazia sempre più bizantina, già prima del lockdown
Leggi il resto nel numero in edicola

Calcio giovanili
I ragazzi tornano a giocare in assoluta sicurezza - NUOVO PROGETTO Il settore giovanile e scolastico propone, per il primo anno, ad atleti e allenatori il Programma di sviluppo territoriale
Nonostante le difficoltà, anzi proprio per dare un bel segnale di ripresa, il Settore giovanile scolastico della Figc parte con un nuovo progetto che si svolgerà in tutta Italia e che in Friuli Venezia Giulia coinvolgerà 20 scuole di calcio élite della regione.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Green

Life Style

Gli speciali

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori