Home / Il Friuli / Il Friuli in edicola, venerdì 29 maggio 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 29 maggio 2020

Il Friuli in edicola, venerdì 29 maggio 2020

Acque nostre profitti loro - Il business delle captazioni idroelettriche: milioni di euro di ricavi e opere che impattano sull’ambiente, ma a noi restano soltanto le briciole

La sete inesauribile di energia svuota i fiumi - IL FRONTE DELLE CONCESSIONI. I proprietari degli impianti idroelettrici fanno i soldi a palate con le acque pubbliche, ma al territorio restano solo le briciole
I corsi d’acqua sono il sistema sanguigno della terra. Non ricordiamo dove abbiamo letto o sentito questa considerazione, ma basta percorrere molte delle nostre vallate montane per capire che il nostro territorio lo stiamo letteralmente svenando.
Leggi il resto nel numero in edicola

Presto il Fvg avrà la sua società elettrica - REGIONALIZZAZIONE. Il modello seguito sarà quello altoatesino. Un’azienda partecipata gestirà le derivazioni acquisendole man mano che scadono le concessioni
La Regione non solo non si è fermata, ma ha appena stanziato i fondi per muovere il primo passo concreto verso la regionalizzazione delle derivazioni idroelettriche. Lo conferma l’assessore regionale all’Ambiente Fabio Scoccimarro, che intende procede il più speditamente possibile dopo lo stop causato dall’emergenza sanitaria.
Leggi il resto nel numero in edicola

La terza battaglia del Tagliamento - MESSA IN SICUREZZA. Torna in auge l’ipotesi di una traversa con paratie mobili a Pinzano che costrebbe circa 30 milioni. E ancora una volta riesplodono le discussioni ed emergono divisioni sul da farsi
S ta per riesplodere la battaglia sul Tagliamento, la terza, dopo che ha ripreso vigore la proposta di costruire una traversa a Pinzano. La soluzione l’aveva a suo tempo individuata il Laboratorio Tagliamento, istituito dalla Regione nel 2010, che aveva individuato uno sbarramento a luci regolabili zano con invaso da 18 milioni di mc. Le sue conclusioni per altro erano state subito contestate, rendendo evidenti divisioni non solo tra le associazioni ambientaliste, ma all’interno dei partiti stessi, a seconda dei territori.
Leggi il resto nel numero in edicola

Uso politico del Diritto penale - DEMOCRAZIA GIUDIZIARIA. Da molti anni è usato come strumento di marketing destinato a soddisfare molteplici bisogni (veri o supposti) e ansie del pubblico dei consumatori-destinatari
Giuseppe Bettiol, uno tra i più autorevoli penalisti del secolo scorso (oltre che illustre friulano), sosteneva che il Diritto penale è una politica. È innegabile, infatti, che nei rapporti di Diritto penale si può direttamente misurare il livello qualitativo della tutela di libertà della personalità individuale in una determinata compagine statuale e in un dato momento storico. Se così è, occorre prendere atto del fatto che da qualche decennio il Diritto penale (o, meglio, il modo di intenderlo) ha subito nel nostro Paese una profonda metamorfosi, che riflette il livello qualitativo della nostra democrazia.
Leggi il resto nel numero in edicola

Guai a sprecare una buona crisi! - LE DIVERSE REAZIONI ALL’EMERGENZA. La maggior parte dei governi ha cercato di accentrare i poteri. In Cina con i plotoni di esecuzione, in Usa con i tweet di Trump e in Italia con i decreti di ‘Giuseppi’. Un unico Paese occidentale ha fatto la scelta diametralmente opposta e si è rivelata vincente
La pandemia da Covid-19 ci lascerà in eredità un corpus di lezioni preziose che è bene registrare fin da adesso, per non rischiare di disperderle. Guai a sprecare una buona crisi! Mi limito a trattare uno solo dei tanti temi (e neppure il più importante): il modello istituzionale di reazione all’emergenza. Un paio di settimane fa il quotidiano britannico The Guardian dava conto dello studio di un gruppo di ricercatori inglesi che mettevano a confronto i modelli istituzionali di risposta alla pandemia dei vari Paesi, misurandone l’efficacia.
Leggi il resto nel numero in edicola

Più costi e meno clienti - A QUALE PREZZO. Il 18 maggio ha dato il via libera all’apertura di bar, osterie e ristoranti. Le linee guida, però, hanno portato all’aumento delle spese di gestione, per garantire la sicurezza di cavventori e dipendenti
Bei tempi quando Gino Paoli cantava ‘eravamo quattro amici al bar’, adesso, nel post Covid, due potrebbero essere già troppi. Le nuove disposizioni per la riapertura di bar, osterie e ristoranti nella fase 2...
Leggi il resto nel numero in edicola

Friulani in cerca di un posto al sole - VOGLIA DI MARE. Ombrelloni più distanziati e regole sanitarie non fermano la speranza di andare in vacanza in spiaggia. In crescita le prenotazioni, ma a quale prezzo?
Mentre gli operatori turistici della costa scaldano i motori in vista delle imminenti riaperture, abbiamo dato un’occhiata alle tariffe per il noleggio dell’ombrellone e di sdraio e lettini nei lidi più frequentati dai friulani. Vista la necessaria riduzione del numero di postazioni, saranno aumentati di conseguenza anche i prezzi di noleggio? A guardare i tariffari sembrerebbe di no, anche se le linee guida della Regione sul tema della gestione delle spiagge al momento in cui scriviamo sono ancora in fase di definizione. È già stato stabilito, però, che sia nei lidi in concessione che in quelli liberi, ogni ombrellone abbia intorno un’area vuota di 3,5 per 3,5 metri.
Leggi il resto nel numero in edicola

Anche la ‘matura’ si festeggerà a distanza... di tempo - RITO DI PASAGGIO. L’ultimo venerdì di maggio coincide, di solito, con la serata che decreta la fine delle superiori. Quest’anno non andrà così. Cene annullate, discoteche chiuse e, se andrà bene, se ne riparlerà a settembre. Due maturande raccontano la loro delusione
La scuola quest’anno si è tenuta a distanza. Chiuse le porte all’inizio di marzo, per tenere fuori la pandemia, anche gli studenti si sono tenuti alla larga. E questa volta non per loro volontà. Se al principio sembrava una liberazione, l’inizio di vacanze impreviste, poi anche i ragazzi hanno capito la gravità della situazione. Se non del Co
vid 19, sicuramente del dover stare chiusi in casa, non poter vedere gli amici e non tornare alla vita e ai riti dell’adolescenza. Niente lezioni in classe, ma neanche chiacchierate all’uscita della scuola, uscite il sabato pomeriggio/sera, allenamenti, dolce far niente, appunto, ma in compagnia.
Leggi il resto nel numero in edicola

Aiutiamo i più piccoli a superare i traumi del Coronavirus - SCUOLE CHIUSE, tante giornate a casa senza poter vedere i nonni e gli amici... La psicologa ci spiega come affrontare al meglio la fase due assieme ai nostri figli
Con l’ingresso nella fase due, qualche piccola libertà ci è oggi consentita, ma il lockdown non è ancora finito. Le scuole rimangono chiuse e restano le misure di precauzione. Specialmente per i più piccoli, accettare questa nuova normalità può essere difficile. La psicologa e psicoterapeuta Chiara Barbiero, ricercatrice presso l’Irccs Burlo Garofolo, ci aiuta a capire come affrontare al meglio questo periodo.
Leggi il resto nel numero in edicola

Giulia, Giulietta e la madre: una saga friulana riscoperta - LE RICERCHE SU LUCINA SAVORGNAN, ispirazione per il dramma shakespeariano, hanno portato alla scoperta di un poema inedito dedicato alla sorella, “perpetuo onor della nazion furlana”
Da qualche anno, studi accreditati hanno dimostrato come Giulietta e Romeo fossero friulani. Ossia, come William Shakespeare avesse utilizzato, tra le fonti storiche per la più famosa tragedia teatrale sull’amore, le memorie di Luigi Da Porto, nobile vicentino, friulano da parte di madre, uomo di lettere ma anche d’armi, in Friuli per combattere al fianco dello zio Antonio Savorgnan del ramo Della Torre.
Leggi il resto nel numero in edicola

Friuli Storia ha i tre finalisti - PREMIO NAZIONALE. È giunta alla settima edizione la manifestazione dedicata all’epoca contemporanea. Il vincitore sarà scelto da una giuria popolare di lettori non abituali del genere
Resistenza e collaborazionismo, la guerra nel Mezzogiorno dopo l’unità d’Italia e l’Olocausto nell’Europa orientale sono i temi dei tre volumi finalisti della VII edizione del Premio nazionale di Storia contemporanea Friuli Storia. Questi i testi selezionati dalla giuria scientifica (composta da Elena Aga Rossi, Roberto Chiarini, Ernesto Galli della Loggia, Paolo Pezzino, Tommaso Piffer, Silvio Pons e Andrea Zannini): ‘Europa a processo. Collaborazione, resistenza e giustizia fra guerra e dopoguerra’ di Istvan Deak, Società editrice il Mulino; ‘La guerra per il Mezzogiorno. Italiani, borbonici e briganti. 1860-1870’ di Carmine Pinto, Gius. Laterza & Figli Spa; ‘Le ceneri di Babij Jar. L’eccidio degli ebrei di Kiev’ di Antonella Salomoni, Società editrice il Mulino.
Leggi il resto nel numero in edicola

Austerity estiva senza grandi eventi - LE ULTIME NORME GOVERNATIVE e l’interruzione della maggior parte dei tour internazionali riportano il Friuli indietro di decenni: saranno mesi di piccoli eventi, con pochi artisti italiani, dopo essere stati ‘capitale’ live
Da più di 20 anni, l’avvio della stagione dei concerti all’aperto in regione coincide con l’inizio dell’estate. O meglio, coincideva, perché l’epidemia ha portato con sé, oltre a tutte le altre problematiche sanitarie, economiche e sociali, anche l’impossibilità di vivere un paio d’ore in compagnia ascoltando musica dal vivo. Un’attività forse poco rilevante per qualcuno, ma che fattura cifre importanti e con un indotto (bar, ristoranti, negozi…) già piegato dal lockdown.
Leggi il resto nel numero in edicola

Profumo di serie a per 10 zebrette - IN UN ANOMALO FINALE di stagione, Gotti dovrà far ricorso anche ad alcuni ragazzi della Primavera. Ecco i giovani che possono ambire all’esordio con la prima squadra
Sogni che potrebbero diventare realtà. Un pensiero che accomuna dieci giovani zebrette della squadra Primavera dell’Udinese. Il Covid-19 si è abbattuto come un tornado sul calcio, ma c’è anche il rovescio della medaglia e chi vuole vedere positivo guarda a quello. Perché qualcosa di positivo, in questa emergenza a lungo termine, si è creato.
Leggi il resto nel numero in edicola

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Business

Green

Life Style

Family

Gli speciali

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori