Home / Politica / 'Autovie, opacità dietro i tagli di personale'

'Autovie, opacità dietro i tagli di personale'

Serracchiani (Pd): "È un bene che i sindacati abbiano sollevato la questione, rivelando strategie che dovrebbero essere portate alla luce"

'Autovie, opacità dietro i tagli di personale'

"Non ci provino nemmeno a far ricadere sul Covid i tagli di personale o altre manovre che la Lega vuol fare in Autovie Venete. Da quando la gestione è passata di mano un velo di opacità è calato sulla partecipata regionale, di cui con assoluta evidenza il presidente Fedriga non si è mai occupato: affidato il timone di Friulia a Federica Seganti, che a sua volta ha nominato il veneto Paniz, la scacchiera si è spostata nella regione di Zaia". Lo afferma la presidente della commissione Lavoro della Camera Debora Serracchiani, dopo che i sindacati hanno denunciato un "modus operandi inaccettabile" nelle relazioni interne da parte di Autovie Venete spa, lanciando un allarme su una serie di scelte anche relative al personale fatte per contenere i costi.

Per la parlamentare "Autovie non è più un asset del Friuli Venezia Giulia ma una pedina da spendere su un campo diverso, in cui certo non sono al primo posto gli interessi di cittadini e imprese del territorio. La stessa partita della newco, per la quale occorrerebbe un'interlocuzione assidua a livello di vertice regionale, ha assunto un significato radicalmente diverso da quello che aveva per noi, che volevamo conservare in casa un bene della regione e quindi di tutti. Non vorremmo che sia diventato una merce di scambio per altri fini: con lei se ne andrebbe un bel pezzo di autonomia".

"Abbiamo ricevuto dal centrodestra una terza corsia impantanata e senza risorse - ricorda Serracchiani - l'abbiamo lasciata completamente finanziata con i lotti appaltati, e ora troviamo che per fare economia Autovie addirittura taglia personale. Assieme ai fondi dello Stato che prima non c'erano, abbiamo reso attivabili le risorse di Cdp e della Bei proprio per garantire che i lavori sarebbero stati completati. E adesso la Lega, cioè i fautori dell'indebitamento nazionale, vuol fare risparmi sulla pelle dei lavoratori".

"È un bene che i sindacati abbiano sollevato la questione perché - sottolinea la deputata dem -hanno portato alla luce un movimento interno di Autovie che è rivelatore di strategie che dovrebbero essere portate alla luce e possibilmente condivise, a cominciare dal tema dei temi, la newco. Se non altro - conclude - perché la controparte è il Governo".




0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori