Home / Politica / 'Azzolina contro la lingua friulana'

'Azzolina contro la lingua friulana'

Pettarin: “Il Ministero dell'Istruzione faccia quello che deve per tutelare il diritto allo studio"

'Azzolina contro la lingua friulana'

“Il Ministero dell'Istruzione faccia quello che deve per tutelare il diritto allo studio della lingua friulana in Friuli Venezia Giulia, fino alle scuole medie”. A chiederlo, in una interrogazione parlamentare rivolta al ministro dell'istruzione, Lucia Azzolina, è il deputato friulano Guido Germano Pettarin, di Forza Italia.

“A causa delle norme anti-Covid, sta accadendo che diverse scuole del Friuli Venezia Giulia stanno rinunciando all'insegnamento della lingua friulana, che invece è garantito sia da una legge nazionale del 1999 sia da una legge regionale del 2007 sia per le scuole dell'infanzia, sia per quelle primarie e secondarie di primo grado. Come ha segnalato al ministero anche l'Agenzia Regionale per la Lingua Friulana, ente strumentale della Regione Autonoma con il compito di vigilare proprio sull'applicazione dell'insegnamento del friulano, alcuni istituti stanno venendo meno al loro dovere".

"L'insegnamento della lingua friulana è infatti facoltativo per le famiglie, ma non per le istituzioni scolastiche, che hanno l'obbligo di garantirlo. Al pari dell'insegnamento della religione cattolica. Il ministro si attivi perciò con urgenza per aiutare queste scuole a superare gli ostacoli organizzativi dovuti alla gestione dell'emergenza e garantisca agli alunni del Friuli Venezia Giulia il diritto, sancito per legge, di accedere all'insegnamento del friulano”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori