Home / Politica / 'Per la ripresa fondamentale un piano siderurgia'

'Per la ripresa fondamentale un piano siderurgia'

Lizzi (Lega): “Sono necessarie azioni urgenti da parte dell'Ue, del Governo nazionale e delle aziende"

'Per la ripresa fondamentale un piano siderurgia'

“Sono necessarie azioni urgenti da parte dell'Ue, del Governo nazionale e delle aziende siderurgiche per salvaguardare il settore e proteggere i posti di lavoro", scrive in una nota l’europarlamentare della Lega Elena Lizzi. "La pandemia da Covid-19 ha aggravato la crisi del settore siderurgico europeo. Solo un nuovo piano europeo per la siderurgia che dialoghi con i piani nazionali può assicurare occupazione e un futuro sostenibile per il comparto, scongiurare che il mercato venga invaso da acciaio a basso costo e garantire una competizione internazionale corretta".

"La Cina d’altra parte ha aumentato la produzione dell’1,3% nel primo quadrimestre del 2020, mentre noi stiamo a guardare.  Il settore non riuscirebbe a sostenere un nuovo lockdown, ma anche le chiusure a singhiozzo con i dipendenti in quarantena a cui si somma il caos dei tamponi, possono risultare devastanti per il sistema. La produzione di acciaio negli Stati membri dell’Unione europea è stata ridotta del 40% e i nuovi ordini del 70-75%. Il 45% della forza lavoro è soggetta a cassa integrazione temporanea e riduzione dell’orario di lavoro. Le previsioni, per nulla confortanti, prevedono il 50% della capacità produttiva di acciaio persa entro la fine della pandemia. L’Europa non può pensare ad una ripresa, senza investire sulla siderurgia”, conclude Lizzi ribadendo il suo impegno in Parlamento europeo per il settore siderurgico, dell’occupazione e dell’ambiente e il suo sostegno all’European action day a difesa del comparto.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori