Home / Politica / Controlli anti-Covid, grazie alle forze dell'ordine

Controlli anti-Covid, grazie alle forze dell'ordine

Trevisan (Pd): "Sono sottoposte a superlavoro per contenere l'incoscienza di tanti cittadini, giovani e non”

Controlli anti-Covid, grazie alle forze dell'ordine

“All'inizio di una settimana che si preannuncia critica, con l’esplosiva progressione dei contagi e le sempre più gravi difficoltà nel tracciate con rapidità i contatti dei nuovi positivi, un pensiero riconoscente non può non andare, oltre che allo scarso personale dei Dipartimenti di Prevenzione, alle Forze dell’ordine, anch'esse sottoposte a superlavoro per contenere l'incoscienza di tanti cittadini, giovani e meno giovani”. Lo afferma il responsabile Sanità del Pd Fvg Roberto Trevisan, alla luce delle nuove norme anti-Covid e dell'intensificazione dei controlli da parte delle Forze dell'ordine.

“Questi agenti, poliziotti, carabinieri, di polizia locale, invece di usufruire dei loro spazi di riposo – spiega Trevisan - devono fare turni di lavoro supplementare per convincere masse di 'coatti' che il sale della vita non è necessariamente creare assembramenti in cui ci si scambia goccioline di saliva. Se questi gladiatori dell'happy hour si comporteranno in modo incivile con le Forze dell'ordine, noi saremo ancora di più al loro fianco. Siamo strenui difensori delle libertà individuali – aggiunge l'esponente dem - come siamo ben consci che la libertà di ognuno finisce dove comincia quella degli altri: la libertà di danneggiare la salute degli altri è in realtà violenza da circoscrivere e reprimere, se si vuole continuare a vivere in una società civile”.

Per Trevisan “l'alternativa è precipitare in una società senza diritti, disinteressata dei suoi anziani, soggetti deboli e in genere cittadini rispettosi della legge e degli altri”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori