Home / Politica / Da Roma un risultato storico per l’Autonomia

Da Roma un risultato storico per l’Autonomia

In diretta Facebook, il governatore Fedriga ha commentato la ratifica del nuovo patto Stato-Regione. "Una promessa mantenuta"

Da Roma un risultato storico per l’Autonomia

Il governatore Massimiliano Fedriga ha voluto commentare, in diretta Facebook, la sigla del nuovo patto Stato-Regione. “Era un impegno importante, promesso in campagna elettorale e rispettato. Ma non ci accontentiamo, perché c’è ancora molto da fare. Si tratta di un accordo storico: il Friuli Venezia Giulia ha ottenuto due cose fondamentali, che rafforzano l’Autonomia”.

“Partiamo dalla storia: dal Governo Monti in poi, Roma ci ha chiesto più soldi. Noi non siamo irresponsabili e vogliamo aiutare, ma non è accettabile che lo Stato decida in bilancio quanti soldi deve dare il Fvg, mettendo la Regione davanti al fatto compiuto. In questo patto – firmato a febbraio con il ministro Tria, il ministro Stefani e il sottosegretario Garavaglia – si stabilisce che deve esserci un accordo con il Friuli Venezia Giulia per ogni prelievo. Ti serve una mano? Noi ci siamo, ma prima devi chiedere”, prosegue Fedriga.

“La seconda cosa: la finanza locale diventa di competenza regionale, che decide assieme ai comuni. Ci avevano provato in molti, ma alla fine siamo riusciti a portare a casa noi questo risultato. Devo ringraziare anche il ministro Boccia per averlo presentato e fatto approvare dal Consiglio dei Ministri. Non sono mancate le polemiche da parte del Pd: sono contento che qualcuno si voglia prendere i nostri meriti, perché vuol dire che abbiamo lavorato bene”, prosegue Fedriga.

“Con il patto abbiamo risparmiato in tre anni 843milioni di euro, ma non siamo ancora ai livelli delle altre Regioni. Quindi, nel 2021 puntiamo a siglare i nuovi accordi. Anche perché il Fvg si paga da solo Sanità ed Enti locali ed è una delle Regioni che, in proporzione, contribuisce di più alle spese dello Stato. Mi piace poi sottolineare che sul Sistema integrato c’è stato un voto all’unanimità in Aula. Il Consiglio regionale si è dimostrato unito, quindi devo dire grazie anche alle opposizioni. E sorvoliamo sulle polemiche”.

“Resta ancora tanto da fare", prosegue Fedriga. "Nella prossima legge di bilancio continueremo la politica a favore delle famiglie. E vi ricordo che in Fvg l’asilo nido è già scontato o gratuito. Proseguiamo anche con la riforma degli Enti locali, con l’idea che la Regione non deve essere padrona. Noi ci fidiamo dei Comuni e dei Sindaci, che si prendono la responsabilità delle loro scelte. Ritengo siano sbagliate le imposizioni dall’alto”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori