Home / Politica / Legge elettorale, il Fvg si schiera con Salvini

Legge elettorale, il Fvg si schiera con Salvini

Dal palco di Pontida il leader della Lega invoca l'abrogazione del Rosatellum. Bolzonello (Pd): "Il Consiglio non può accettare il compitino”

Legge elettorale, il Fvg si schiera con Salvini

Si rinsalda a Pontida l’alleanza tra i governatori della Lega contro l’Esecutivo giallorosso. E dalla Festa del Carroccio parte anche la proposta di eliminare l'attuale legge elettorale, attraverso la richiesta di cinque Consigli regionali di indire un referendum abrogativo. Idea che ha trovato la convita adesione del Presidente Massimiliano Fedriga, assieme a Veneto, Lombardia, Liguria, Piemonte e provincie autonome di Trento e Bolzano. I tempi sono stretti e, già in settimana, dovrebbe essere incardinata la proposta in Aula.

La mossa leghista non convince le opposizioni. “Dopo aver atteso per mesi di sapere cosa dovesse fare il Consiglio regionale, ora arrivano i compiti assegnati da Calderoli dal prato di Pontida. Esiste solo una risposta: il Consiglio dovrebbe occuparsi del Fvg, delle sue imprese e dei suoi cittadini, non certo della propaganda di Salvini”. A dirlo è il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello commentando le dichiarazioni di Fedriga. “La Lega le sta tendando tutte, dimenticando che l’attuale legge elettorale è stata votata anche da loro. Ora dai ranghi nazionali arriva l’ordine di votare per la richiesta di referendum e Fedriga fa quello che gli riesce meglio, obbedire a Salvini. Noi ci opponiamo a tale comportamento che appiattisce un’intera regione su un partito. Resta da capire come la pensano e cosa faranno gli alleati della Lega, che idea hanno di una legge solo maggioritaria? Forse che Lega vuole schiacciare e far sparire tutti?”.

"Fedriga che invoca la volontà popolare è un controsenso: lui non si è fatto il minimo scrupolo nel calpestare un territorio di 80 mila persone, un accordo sottoscritto da 17 sindaci, le 17mila firme di cittadini che in meno di un mese hanno detto no alla chiusura del punto nascita di Palmanova. E adesso si spaccia per difensore della sua gente". Lo afferma Francesco Martines, membro della segreteria Pd Fvg e sindaco di Palmanova, replicando al presidente Fedriga che a Pontida ha invocato una "grande alleanza fra i governatori" per "difendere la propria gente".

"Convocare un Consiglio regionale il 24 settembre - spiega l'esponente dem - per votare ancora una volta un provvedimento utile solo al suo partito è vergognoso, mentre sanità, enti locali e misure economiche serie aspettano da troppo tempo". Per Martines "in Fvg c'è un generalizzato malcontento dei territori, e dei comuni in particolare, per l’assenza protratta di un disegno di gestione dei piccoli municipi in difficoltà: un'emergenza che nulla ha a che fare con la balzana ipotesi di reintrodurre province elettive".

Pronta la replica del consigliere regionale, Diego Bernardis: “Capisco che per Sergio Bolzonello può sembrare strano, ma in politica vale ancora l’opinione degli elettori e, per quanto riguarda il Partito Democratico, sono gli stessi elettori che stanno bocciando su tutta la linea la loro l’iniziativa politica. Il partito dell’establishment potrò arroccarsi nel palazzo ancora qualche mese, poi dovranno fare i conti con le elezioni e, finalmente, li schioderemo dalle poltrone”.

“Il Presidente Fedriga dal palco di Pontida ha parlato chiaro dicendo che il Friuli Venezia Giulia non accetterà supinamente i diktat del governo giallorosso, ma difenderà gli interessi dei nostri corregionali”.

“Per quanto concerne la proposta di modifica alla legge elettorale – conclude Bernardis – capisco che parlare di elezioni per il Pd può sembrare una cosa strana, dato che riescono ad andare al governo soltanto senza passare per il giudizio popolare, tuttavia se il nostro Paese si dotasse di una legge elettorale chiara, trasparente ed efficace, che permettesse a chi vince le elezioni di poter governare, sarebbe certamente un gran passo in avanti”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori