Home / Politica / Mittelfest traino e vetrina: quale futuro per Cividale?

Mittelfest traino e vetrina: quale futuro per Cividale?

Il segretario del Pd Fvg Shaurli ha partecipato al dibattito pubblico: "La Giunta regionale non sia una matrigna permalosa"

Mittelfest traino e vetrina: quale futuro per Cividale?

“Cividale e il territorio facciano sentire trasversalmente la loro voce per ribadire l’importanza del Festival e per chiarire che la Regione stessa è Mittelfest. La Giunta regionale, invece di essere matrigna cattiva e permalosa, mostri le sue idee e le sue proposte, se le ha, e finalmente le metta in campo”. Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg Cristiano Shaurli, che mercoledì sera ha partecipato al dibattito pubblico “Quale futuro per Cividale? Mittelfest traino e vetrina internazionale per un turismo culturale”, organizzato nella “città ducale” del Friuli.

Per l'esponente dem “non è tempo di divisioni ma di chiedere risposte chiare per il territorio e più in generale di conoscere la visione della cultura di chi governa la Regione. Perché tecnicamente – precisa Shaurli - un taglio di oltre il 20% in due anni metterebbe in ginocchio chiunque ed è incomprensibile, se non come scelta politica di soffocare una manifestazione unica in sé e senza concorrenti tra i festival multidisciplinari”.

“Il dibattito pubblico ha avuto un importante significato perché – ha aggiunto Shaurli - si è vista una Comunità ed un territorio preoccupati ma convinti nel ribadire la storia del Mittelfest, il suo essere sguardo rivolto alla Mitteleuropa e a un continente la cui essenza è il confronto, libero e senza confini. Elementi che dovrebbero essere fondamentale per una Regione che guarda al futuro e vuole essere centro dell’Europa non periferia”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori