Home / Politica / San Pietro al Natisone vince il bando gemellaggi Ue

San Pietro al Natisone vince il bando gemellaggi Ue

Con il supporto di Aiccre Fvg e Isig, il Comune ha ottenuto un finanziamento europeo

San Pietro al Natisone vince il bando gemellaggi Ue

E’ ormai da alcuni anni che Aiccre Fvg offre un supporto attivo ai Comuni interessati alla progettazione europea, facilitando l’adesione a varie opportunità di finanziamento attraverso la diffusione di bandi rilevanti. Ciò viene fatto anche attraverso la creazione di potenziali reti e partenariati con altri Comuni europei, come avviene nelle ormai consolidate iniziative di gemellaggio.

Tale supporto è stato reso possibile anche grazie alla collaborazione con Isig – Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia, nell’ambito della convenzione pluriennale tra le due organizzazioni. Infatti, già a partire dallo scorso anno, Aiccre Fvg e Isig hanno organizzato una serie di workshop informativi e incontri mirati con Comuni interessati a interpretare le proprie progettualità locali in chiave europea. Tali incontri hanno permesso ai Comuni di acquisire maggiori informazioni riguardanti programmi europei dedicati principalmente alle autorità locali, ma anche a lavorare da vicino, insieme agli altri Comuni, su idee progettuali concrete, in un esercizio facilitato dai ricercatori Isig.

Il nuovo anno ha portato i frutti di tale iniziativa, in quanto, proprio di questi giorni, si è avuta notizia che il Comune di San Pietro al Natisone, una delle Amministrazioni coinvolte nel percorso promosso da Aiccre Fvg, ha raggiunto un importante traguardo per la concretizzazione della propria idea progettuale, ottenendo un finanziamento nell’ambito del bando Gemellaggi di città del programma Eacea – Europa per i Cittadini.

La proposta (frutto del lavoro di progettazione facilitato da Isig nella prima parte dell’anno 2020), è stata presentata al bando Eacea a settembre e ha ottenuto, già dal primo tentativo, un risultato positivo, collocandosi al 38° posto su 106 proposte finanziate e su un totale di 272 domande presentate.

Il progetto vede protagonisti di un gemellaggio sul tema del Futuro d’Europa, appunto il Comune di San Pietro al Natisone (Capofila del progetto) e il Comune di Sambreville in Belgio. Il progetto coinvolgerà giovani cittadini europei nella comprensione e ridefinizione delle nuove sfide dell’integrazione europea dopo l’emergenza sanitaria Covid-19, partendo da un confronto condiviso delle loro esperienze attraverso il prisma delle priorità delineate nel Libro Bianco del Futuro dell’Europa nel 2017.

Nell’esprimere la propria soddisfazione il presidente Aiccre Fvg Franco Brussa, ricorda che "anche nel 2021 Aiccre si farà protagonista nel supportare i Comuni ad aderire a simili opportunità. In tal senso, le Amministrazioni interessate a sondare le potenziali opportunità europee sono invitate a contattarne la segreteria per esprimere l’interesse di partecipare a nuove progettualità. Sarà poi cura di Aiccre Fvg, gratuitamente e con il supporto tecnico di Isig, accompagnare i Comuni interessati nelle nuove progettualità, così come anche facilitare contatti con eventuali futuri partner italiani e stranieri".

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori