Home / Politica / Sparatoria di Trieste, l'omaggio di Matteo Salvini

Sparatoria di Trieste, l'omaggio di Matteo Salvini

Dopo il comizio a Porcia, questa mattina il leader della Lega ha fatto tappa in Questura

Sparatoria di Trieste, l'omaggio di Matteo Salvini

Dopo il comizio ieri sera a Porcia, in occasione dell’ultima giornata della Festa della Lega Fvg, questa mattina Matteo Salvini ha fatto tappa in Questura a Trieste per rendere omaggio a Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i due agenti uccisi venerdì pomeriggio negli uffici di via Tor Bandena. Accompagnato dal presidente Massimiliano Fedriga, l'ex ministro degli Interni, prima di essere ricevuto dal Questore Giuseppe Petronzi, si è fermato qualche istante nel Famedio, dove sono stati posizionati i ritratti dei due agenti, deponendo un mazzo di fiori.

Da sabato mattina, non si ferma l’omaggio della città, con tantissime persone che continuano a passare davanti agli uffici della Questura per una preghiera o per lasciare un fiore, un messaggio, un disegno o una candela in ricordo dei due poliziotti che hanno tragicamente perso la vita in servizio.

"Ho quasi la sensazione fisica della città e del Paese che ci abbraccia”, ha raccontato proprio il Questore Petronzi in un’intervista al Corriere della Sera. “C'è gente che vuole donare soldi per i parenti delle vittime, altri che vengono a dire una preghiera. Vorrei raccogliere i disegni lasciati dai bambini e farne un libro in memoria dei nostri agenti".

“Il momento più duro – ricorda Petronzi - è stato sabato sera, con quella marea di gente davanti alla Questura, con quel silenzio surreale e quell'applauso che non finiva. Io cerco di contenere le emozioni, ma poi non sempre è possibile. Nessuna delle polemiche di questi giorni merita risposta", ha poi sottolineato il Questore di Trieste. "Quello che so per certo è che i miei uomini, già molto scossi, sono anche amareggiati. In momenti così drammatici si aspettavano che l'attenzione fosse per i colleghi morti, non certo per le polemiche".

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori