Home / Politica / Urge riaprire le piazzole ecologiche

Urge riaprire le piazzole ecologiche

Il sindaco di Valvasone Arzene ha scritto al Prefetto chiedendo di poter riattivare il servizio

Urge riaprire le piazzole ecologiche

Tra le criticità emergenti a seguito dei vari Dpcm c'è la difficoltà nella gestione dei rifiuti che, in genere, sono conferiti in piazzola ecologica. A sollevare il problema è il sindaco di Valvasone Arzene, Markus Maurmair. "Di fatto, le famiglie sono vincolate a rimanere a casa e pertanto numerosi sono i lavori di sistemazione degli immobili e dei giardini che vedono il compimento in queste settimane di sospensione della mobilità. Infatti, tanti piccoli lavoretti casalinghi, spesso rinviati per il poco tempo a disposizione, sono stati posti come priorità dando valore alle ore trascorse tra le mura familiari".

"Mai come oggi si osservano giardini curati e ben tenuti e pareti tinteggiate di variopinti colori. Tutto questo lavorare ha prodotto però dei rifiuti che finora, visto il blocco delle aree pubbliche e l'impossibilità a spostarsi se non per motivi lavorativi, di salute o per stato di necessità, sono rimasti stoccati a casa. Tuttavia l'avanzare della bella stagione porterà a un considerevole aumento dei volumi del materiale da conferire alle piazzole ecologiche e altrettanto sta montando l'aspettativa di poter liberare giardini e ingressi delle case da materiale che inizia a diventare maleodorante e potenzialmente pericoloso anche dal punto di vista igienico sanitario", spiega Maurmair.

"Come amministrazione comunale abbiamo ricevuto delle proposte di raccolta porta a porta del materiale verde ma con volumi scarsi (ad esempio 4 sacchi da 10 chilogrammi ciascuno) e costi non indifferenti. A fronte di questa situazione ho scritto alla Prefettura per proporre e ottenere un'autorizzazione o l'emanazione di una specifica ordinanza che consenta di adottare una soluzione che sia compatibile con i doverosi vincoli conseguenti dai vari DPCM ma allo stesso tempo che garantisca la fruizione delle due piazzole ecologiche presenti a Valvasone Arzene", prosegue il sindaco.

"Di fatto, grazie ai numerosi volontari che si sono resi disponibili organizzeremo, se autorizzati, un servizio di prenotazione degli accessi alle isole ecologiche da parte degli utenti. Chi prenota riceverà come indicazione di massima una mattinata o un pomeriggio di una giornata feriale in occasione della quale sarà chiamato per recarsi alla piazzola ecologica poichè dall'altra parte della cornetta ci saranno gli operatori e i volontari presenti nella piazzola ecologica. Quest'ultimi chiameranno di volta in volta l'utente garantendo così che ci sia un solo utente in movimento lungo le strade comunali e di seguito presente nella piazzola ecologica".

"A fronte di questo modalità operative si ritiene di poter garantire la massima sicurezza dal punto di vista del contrasto alla diffusione dei contagi da corona virus dando un servizio che in modo pressante la popolazione sta richiedendo sempre di più. Si confida pertanto nell'accoglimento da parte della Prefettura di Pordenone dell'istanza presentata le cui ricadute potranno essere a vantaggio anche degli altri Comuni interessati dal problema", conclude Maurmair.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori