Home / Salute e benessere / 'Ambulanze in coda a Udine, serve chiarezza'

'Ambulanze in coda a Udine, serve chiarezza'

Santoro (Pd) torna su quanto accaduto ieri sera: "Situazione molto preoccupante". Shaurli: "Ascoltare il grido d'aiuto dei medici"

\u0027Ambulanze in coda a Udine, serve chiarezza\u0027

"La gestione sanitaria e dell'emergenza covid è sfuggita di mano, è inutile nascondersi dietro dati più o meno positivi: le evidenze sono purtroppo sotto gli occhi di operatori e cittadini. Quello che è accaduto lunedì sera a Udine, con le ambulanze in fila sotto l'ospedale è molto preoccupante e temiamo sia solo la punta di un iceberg. Segnaliamo da mesi problematiche e cerchiamo di offrire soluzioni che Fedriga e Riccardi continuano a bollare come attacchi politici. Ma i problemi restano e su questi va fatta chiarezza al più presto". Lo afferma la consigliera regionale del Pd, Mariagrazia Santoro annunciando un'interrogazione alla giunta regionale sulla situazione dei reparti covid e dei pronto soccorso, alla luce della situazione che si è verificata all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine.

"Lunedì sera abbiamo assistito a una scena probabilmente mai vista a Udine o in Fvg: nove ambulanze in attesa per accettare i pazienti in pronto soccorso, sicuramente la peggiore giornata da quando stiamo affrontando la pandemia. Queste sono legittime preoccupazioni non sono solo nostre, ma di un'intera comunità. Dietro a situazioni come quella che si è verificata a Udine ci sono nodi riguardanti il personale che devono trovare una soluzione definitiva, non una pezza momentanea".

"Colpiscono le file di ambulanze nei nostri pronto soccorso, preoccupano i numeri delle persone in attesa e le segnalazioni dei tempi per i tamponi e le prese in carico di cittadini in ansia. Chiunque oggi abbia ruolo e responsabilità deve ascoltare il grido di aiuto dei nostri medici, del personale della sanità pubblica. Non c’è un attimo da perdere ancora, in dirette Facebook, in critiche a parametri o in discussioni sui colori: servono risposte e fatti concreti". Lo dichiara il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, a proposito della lettera aperta di 29 dirigenti medici al direttore generale dell'AsuFc Massimo Braganti, che denuncia le criticità del Pronto soccorso dell'ospedale di Udine, evidenziatesi ieri sera quando una coda di nove ambulanze si è trovata ad attendere l'accettazione dei pazienti trasportati.

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori