Home / Salute e benessere / 700 cuori per dire grazie al personale sanitario di Pordenone e San Vito al Tagliamento

700 cuori per dire grazie al personale sanitario di Pordenone e San Vito al Tagliamento

Si tratta di un progetto nazionale che è stato sostenuto da migliaia di persone che hanno impiegato il periodo del lockdown per creare manufatti con materiali reperibili nelle proprie abitazioni

700 cuori per dire grazie al personale sanitario di Pordenone e San Vito al Tagliamento

Nell’ambito dell'iniziativa “Grazie col Cuore” ideata dall'associazione “Io creo” per ringraziare gli operatori sanitari impegnati in prima linea nell’emergenza Covid sono stati consegnati all'Ospedale di Pordenone e a quello di San Vito al Tagliamento 700 cuori realizzati nel territorio pordenonese. Si tratta di un progetto nazionale che è stato sostenuto da migliaia di persone che hanno impiegato il periodo del lockdown per creare manufatti a forma di cuore con materiali, viste le limitazioni di quel periodo, reperibili nelle proprie abitazioni e che hanno deciso di donarli come segno di gratitudine al personale sanitario ed amministrativo impegnato durante l’emergenza Coronavirus negli ospedali italiani.
Le persone impegnate nella realizzazione di queste creazioni si sono prodigate, utilizzando varie tecniche artistiche, per esprimere con un “grazie col cuore” il loro sentimento di solidarietà e gratitudine. Per la realizzazione dei cuori hanno dato la propria adesione: il Centro sociale anziani di S. Vito al Tagliamento, di Morsano al Tagliamento, di Cordovado, di Casarsa della Delizia, di San Martino al Tagliamento, di Arzene Valvasone, di Ramuscello e Sesto al Reghena, l’AIFA di San Vito al Tagliamento, la Cooperativa Il granello di S. Vito al Tagliamento, la Casa di riposo San Vito al Tagliamento, il Gruppo di lavoro le Creattive di Vito al Tagliamento e gli alunni della 2 C della scuola primaria G. Marconi s. Vito al Tagliamento. E poi tante creative del Gruppo volontari di S. Vito al Tagliamento, del gruppo delle “Donne Friulane e ancora Maria, Cristina, Simona, Rachele, Lillia, Isa e Silvia ”.
I cuori sono stati sanificati, raccolti e confezionati da volontari. Le rappresentanti pordenonesi dell’associazioni Io creo, Ameris Pividor e Lucia Raffin, sono state ricevute nella sala della Direzione Medica dell’Ospedale di Pordenone, dal Direttore Sanitario dell’Asfi, Michele Chittaro, dalla dottoressa Eva Fiappo della Direzione Medico Ospedaliera di Pordenone e dalla dottoressa Latesha Little D’Anna, responsabile facente funzione della Direzione Medica dell’Ospedale di S. Vito al Tagliamento. “Ringrazio per questi doni l’Associazione ‘Io creo’ e quanti si sono prodigati per realizzare i graziosi manufatti - ha affermato Michele Chittaro - un gesto che i nostri medici, infermieri e operatori apprezzeranno. Il personale sanitario dell’Asfo ha dimostrato il proprio impegno e professionalità anche nell’affrontare l’emergenza Covid”

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori