Home / Salute e benessere / Coronavirus, negativo il 17enne di Grado

Coronavirus, negativo il 17enne di Grado

Il giovane, in Cina per studio, non era potuto partire sul volo della Farnesina perchè aveva qualche linea di febbre

Coronavirus, negativo il 17enne di Grado

Buone notizie per il 17enne di Grado che non è potuto rientrare in Italia con il volo organizzato dalla Farnesina. Il giovane, infatti, è risultato negativo al test per il Coronavirus. Al momento dell’imbarco sull’aereo - che ha trasportato altri 56 connazionali, tra i quali un ragazzo di Cormons, anche lui in Cina per motivi di studio – il gradese aveva qualche linea di febbre. Motivo per cui, in base ai protocolli internazionali, non era possibile il suo rimpatrio.

La conferma della sua negatività al test arriva proprio dal Ministero degli Esteri che, tramite l’Ambasciata italiana, ha seguito direttamente l’evoluzione delle condizioni del giovane e ora è al lavoro per riportarlo a casa al più presto.

Il ragazzo si trovava in Cina da agosto grazie al progetto Intercultura per un anno di studio. Si era spostato nella provincia di Wuhan assieme alla famiglia che lo aveva ospitato in questi mesi per il Capodanno, ma i festeggiamenti sono poi stati annullati in tutto il Paese. Quindi, come tutti gli abitanti dell’area, era rimasto bloccato nella provincia, posta in stretto isolamento per contenere la diffusione del virus.

"Non preoccupatevi, sono seguito molto bene, si vede che doveva andare così e dovevo fermarmi ancora": sono le parole che il 17enne ha riferito ai parenti durante un collegamento via Skype. Con la famiglia è a stretto contatto anche Rossella Rizzatto, la dirigente del Liceo artistico Sello di Udine, la scuola frequentata dal 17enne. Il ragazzo era l’unico degli studenti all’estero ad aver scelto la Cina. Avrebbe dovuto completare l’intero anno scolastico lontano dal Friuli, ma la sua esperienza sembra destinata a concludersi prima del previsto.

Una volta a casa, tornerà regolarmente nella sua classe. “Sarà predisposto un piano di rientro sereno a scuola, che tuteli innanzitutto la salute del ragazzo", ha spiegato Rizzatto.

Articoli correlati
0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori