Home / Salute e benessere / La sanità friulana usi i test genetici

La sanità friulana usi i test genetici

Al parco Danieli l'Iga è in grado di svolgere gli esami di ultima generazione

La sanità friulana usi i test genetici

Le tecnologie di sequenziamento del Dna di nuova generazione (Ngs) hanno rappresentato negli ultimi anni una vera e propria rivoluzione nella ricerca biologica e biomedica, consentendo di osservare fenomeni biologici a un livello di dettaglio finora impensabile. Questa tecnologia, che in Friuli Venezia Giulia è disponibile al Parco scientifico e tecnologico di Udine, nei laboratori dell’Istituto di Genomica Applicata (Iga) e di Iga Technology Services, può portare grandi benefici anche in termini di pratica clinica, facilitando la comprensione dei meccanismi molecolari che stanno alla base delle patologie e soprattutto permettendo di eseguire diagnosi estremamente accurate e ad altissima risoluzione, fino ad arrivare all’analisi di singole cellule.

Proprio del potenziale impatto di queste analisi molecolari nel trattamento dei singoli  pazienti si parlerà martedì 12 novembre, alle 15 durante il workshop organizzato da Iga e Friuli Innovazione per sensibilizzare la regione e le aziende sanitarie  a sfruttare il patrimonio di strumentazioni avanzate e di risorse umane eccellenti che l’istituto friulano può offrire per innovare la sanità friulana, dando la possibilità di sostituire test invasivi con semplici esami del sangue e di ottenere informazioni utili sia in fase di diagnosi che di cura.

“Siamo un’eccellenza dal punto di vista scientifico – afferma il Michele Morgante (nella foto), direttore dell’Iga – ma vorremmo che il nostro lavoro di ricerca e le grandi competenze che abbiamo creato e consolidato in questi anni potessero anche essere messe a frutto nella pratica clinica. Per questo vogliamo tramite questo convegno mostrare le potenzialità di queste tecnologie al fine di instaurare relazioni stabili e fruttuose con il settore clinico e portare la nostra regione all’avanguardia in questo ambito, adottando metodologie che al momento vengono sperimentate solo dalla sanità privata in Italia”.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Spettacoli

Sport news

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori