Home / Spettacoli / 'Leonardo 500/250 Cook, proiezioni da Rinascimento e Illuminismo' a Cividale

'Leonardo 500/250 Cook, proiezioni da Rinascimento e Illuminismo' a Cividale

Sabato 7 dicembre l'associazione Gaggia ospita il neurochirurgo e compositore Alfred Huber

'Leonardo 500/250 Cook, proiezioni da Rinascimento e Illuminismo' a Cividale

Si avvicina al gran finale il festival autunnale dell'Associazione musicale Sergio Gaggia, "Leonardo 500/250 Cook, proiezioni da Rinascimento e Illuminismo", che sabato 7 dicembre e poi il successivo, 14 dicembre, offrirà due interessanti conferenze incentrate sul genio leonardesco: ad accogliere entrambi gli appuntamenti sarà il Museo archeologico nazionale di Cividale, con il quale il sodalizio presieduto dal pianista Andrea Rucli collabora ormai da tempo. Nella prima data - sabato 7 appunto, alle 18 - si indagheranno le connessioni fra il pensiero scientifico di Leonardo da Vinci e le attuali neuroscienze: relatore sarà il neurochirurgo e compositore Alfred Huber; nella successiva, invece (alle 18.30), focus sul futuro dell'eredità classica con Fabio Pagano, già direttore del Man della città ducale. Il festival si concluderà poi domenica 15 dicembre, alle 16, all'abbazia di Rosazzo, dove un vasto ensemble con strumenti originali - l'Accademia del Ricercare - eseguirà una messa ambrosiana di Franchino Gaffurio, amico di Leonardo da Vinci, che del maestro eseguì un ritratto.

Il festival "Leonardo 500/250 Cook" propone, a cinque secoli dalla morte di Leonardo da Vinci e a 250 dalla prima circumnavigazione della Nuova Zelanda - impresa firmata dall'esploratore e cartografo britannico James Cook - un inconsueto abbinamento tematico, creando connessioni fra il noto, e ampiamente celebrato, anniversario leonardesco e la seconda - meno conosciuta, ma altrettanto significativa - ricorrenza.

Sostenuta dalla Regione, la rassegna gode della collaborazione di ADSI, Associazione La Prora, Man di Cividale, Comuni di Campolongo Tapogliano e di Prepotto, Fondazione Abbazia di Rosazzo, Monastero della Beata Vergine di Castelmonte e Civibank.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori