Home / Spettacoli / A Sant'Osvaldo 'Normalmente all'aperto – Storie di salute mentale tra l'Italia della 180 e l'Africa Occidentale di oggi'

A Sant'Osvaldo 'Normalmente all'aperto – Storie di salute mentale tra l'Italia della 180 e l'Africa Occidentale di oggi'

Venerdì 20 dicembre, nella sede della Comunità nove, a Udine, spettacolo teatrale a cura della Compagnia Fierascena

A Sant'Osvaldo 'Normalmente all'aperto – Storie di salute mentale tra l'Italia della 180 e l'Africa Occidentale di oggi'

Venerdì 20 dicembre alle 18.30 nella sede della Comunità nove nel Parco di Sant’Osvaldo a Udine in via Pozzuolo 330, "NORMALMENTE ALL'APERTO – Storie di salute mentale tra l'Italia della 180 e l'Africa Occidentale di oggi", spettacolo teatrale a cura della Compagnia Fierascena. Ingresso libero.

La salute mentale, l'agio, il disagio, l'esperienza di Franco Basaglia nell'Italia degli Anni '70 che trova eco nell'Africa Occidentale di oggi, dove c'è chi libera i malati dai ceppi che li affliggono e se ne prende cura, sono i temi della serata.

La performance racconta storie straordinarie e dolorose attraverso la parola, le immagini, i suoni e pochi semplici oggetti. Al Teatro, dunque, il compito di accompagnarci con delicatezza in un percorso irto di temi difficili, per rendere possibile l'ascolto di una materia dura, forte, che ha trovato una strada gentile per arrivare al pubblico.

Ed è questa gentilezza, di cui l'Arte è capace, che ci permette di avvicinarci, di guardare, di avere il tempo e lo spazio per sentire insieme la forza di questa storia. Un viaggio delicato da fare insieme alle performers a piccoli passi... un passo alla volta.  

L’evento costituisce la terza tappa di “DISTURBO? Con ferma delicatezza”, iniziativa legata alla Giornata Mondiale della Salute Mentale, organizzata  dalla Cooperativa Sociale Itaca e dal Dipartimento di Salute Mentale dell'Asuiud in collaborazione con Cosm, Duemilauno Agenzia Sociale, Bottega Errante.

La serata è promossa dall'Associazione di Solidarietà Internazionale Jobel Onlus in partenariato con le Associazioni Ecopark, Aiuti Senza Confini, Sindacato delle Famiglie per il Friuli Venezia Giulia, e co-finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia ai sensi della L.R. 23/2012.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori