Home / Spettacoli / A Trieste 'la dolce vita' è Fellinesque

A Trieste 'la dolce vita' è Fellinesque

Venerdì 24 gennaio al Teatro Miela una festa a tema per celebrare il regista nato 100 anni fa

A Trieste 'la dolce vita' è Fellinesque

Nell’ambito della mostra “Fellini. La Dolce vita – 8 ½. Fotografie di scena” ideata dall’Ente regionale per il patrimonio culturale - e visitabile al Magazzino delle Idee fino al 1° marzo 2020 – l’associazione Casa del Cinema di Trieste ha organizzato FELLINI 100: una serie di eventi collaterali a ingresso libero. Momento festaiolo dell’intenso programma sarà venerdì 24 gennaio quando, in collaborazione con Trieste Film Festival, al Teatro Miela si svolgerà una festa a tema “fellinesque”: Fellini 100 - La dolce vita (dalle 22 alle 2 del mattino). La serata, con sonorizzazioni a cura di Gianluca "JAZZa" Guerra (Electrosacher), avrà come ospite speciale il deejay Paolo Scotti, uno dei più grandi collezionisti italiani di colonne sonore e jazz in vinile, curatore per Schema, Easy Beat, Studio Uno e produttore discografico con le etichette Dejavù, Mo'Smog e Sun Sound Records. Suo il remix di “There Must Be an Angel (Playing with My Heart)”, la cover degli Eurythmics di Lorraine Bowen nella colonna sonora de “La Grande Bellezza”. 
La festa sarà a ingresso gratuito con invito.

PAOLO SCOTTI
Grande appassionato di musica a 360°, produttore discografico e per amore del dance floor è anche un dj che suona con dinosauri come Mozart, Loda, Rubens. Cultore della disco e del funk e di tutte le sue varianti nere, con la sua etichetta Sun Sound Record è uscita una raccolta dal titolo "Rare Disco & Soul 1976/1978" in cui celebra i grandi interpreti della console che hanno dato vita ad un momento musicale eccezionale e irripetibile, una raccolta imperdibile di tesori assoluti del periodo d'oro della disco. Recentemente ha curato con Ubiquity Records il sesto volume della compilation Luv N’Haight. Con un'altra sua etichetta la DejaVù Records - Italy ha esplorato territori del Nujazz e delle bossa elettronica in "Rio evolution
vol.1", collabora con Panoptikum, Gerardo Frisina, Nicola Conte, Gilles Peterson, e Gotan Project. Sempre con Dejavu ha curato opere remix di artisti come Aldemaro Romero, Frank Hernandez, Sun Ra, Jorge Ben e tanti altri grandi nomi.
La mostra FELLINI, La dolce vita e 8 ½ Fotografie di scena allestita al Magazzino delle Idee di Trieste, intende mettere in evidenza, attraverso 120 splendide fotografie di scena ­­realizzate dai più noti fotoreporter come Pierluigi Praturlon, Paul Ronald e Gideon Bachmann, fino a che punto due tra i suoi film più celebri La Dolce Vita e 8 ½ abbiano contribuito ad affermare modelli di eleganza, di gusto e di stile così nuovi e affascinanti da influenzare un pubblico molto più ampio di quello delle pellicole stesse e attualissimi ancora oggi in tutto il mondo. La mostra è stata realizzata dall’ERPaC in collaborazione con la Casa del Cinema (per gli eventi collaterali), con Cinemazero di Pordenone, alla Cineteca del Friuli, alla Cineteca di Bologna e alle due collezioni Maraldi e Minisini.

0 Commenti

Cronaca

Economia

Politica

Sport news

Cultura

Il Friuli

Business

Green

Family

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori